NBA 2019/20, Risultati 8 Novembre: spiccano le vittorie di Lakers, Nuggets, Raptors e Jazz. Lillard e Russell non bastano a Blazers e Warriors

Nottata molto ricca in NBA, con undici partite disputate. Cominciamo il nostro viaggio per gli States dallo Staples Center di Los Angeles, dove i Lakers vincono 80-95 sui Miami Heat ed ottengono la 7° W consecutiva; il solito duo, Anthony Davis (26+8 rimbalzi e 7 assist) e LeBron James (25+6 assist), basta e avanza alla squadra di coach Vogel, mentre Jimmy Butler (22+6 rimbalzi) e Goran Dragic (19+7 assist e 6 rimbalzi) non evitano il ko ai floridiani.

Clamorosa prestazione di Damian Lillard (in foto marcato da Jarrett Allen), che ne fa 60 contro i Nets (alla fine comunque vincenti). Da segnalare, tra gli altri, anche i 52 di D’Angelo Russell (Golden State Warriors) e i 44 di Pascal Siakam (Toronto Raptors) (foto da: youtube.com)

Importanti vittorie sul filo di lana per Denver Nuggets e Utah Jazz. Al Pepsi Center a cadere sono i Philadelphia 76ers (97-100), stesi da un quarto periodo super dei padroni di casa (13-35), culminante nel game-winner di Nikola Jokic (26+10 rimbalzi e 6 assist); bene anche Jamal Murray (22+11 assist e 6 rimbalzi) e Will Barton (20+7 rimbalzi), mentre Joel Embiid (19+15 rimbalzi) è il migliore negli ospiti. Alla Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City, invece, è una bomba sulla sirena di Bojan Bogdanovic (33+5 rimbalzi) a condannare i Milwaukee Bucks (100-103), in una serata nella quale danno il loro anche Mike Conley e Donovan Mitchell (39+9 assist e 8 rimbalzi in due). I vari Giannis Antetokounmpo (30+13 rimbalzi), Khris Middleton (26+11 rimbalzi) ed Eric Bledsoe (22+8 rimbalzi e 5 assist) non sono sufficienti ai Bucks.

Sorridono i Toronto Raptors, che espugnano (122-104) lo Smoothie King Center di New Orleans grazie al career-high di Pascal Siakam (44+10 rimbalzi), coadiuvato da OG Anunoby (21+7 rimbalzi) e da Norman Powell (18); il solo Brandon Ingram (27+7 rimbalzi) non basta ai Pelicans (solo 2 punti in 10′ per Niccolò Melli). E passiamo alle due prestazioni individuali più incredibili della notte. Al Moda Center di Portland, i Brooklyn Nets riescono ad avere la meglio sui Trail Blazers (119-115) nonostante la super prova di Damian Lillard (60 (ovviamente career-high) e 19/33 dal campo, con 5 assist); in luce nella squadra di coach Atkinson Spencer Dinwiddie (34+5 rimbalzi) e Kyrie Irving (33+6 assist). Al Target Center di Minneapolis, invece, i Minnesota Timberwolves, trascinati da Andrew Wiggins (40+7 assist e 5 rimbalzi) e da Karl-Anthony Towns (20+14 rimbalzi), sconfiggono dopo un overtime (119-125) i Golden State Warriors di un D’Angelo Russell a sua volta da career-high (52 (19/37 al tiro)+9 rimbalzi e 5 assist).

Ko a sorpresa per i Dallas Mavericks, che cedono il passo all’American Airlines Center ai New York Knicks, vincenti per 106-102 grazie a Marcus Morris (29+9 rimbalzi) e a Julius Randle (21+8 rimbalzi); non è abbastanza per i texani il career-high di Luka Doncic (38+14 rimbalzi e 10 assist) e la prova di Kristaps Porzingis (28+9 rimbalzi e 5 stoppate). Gli Indiana Pacers battono i Detroit Pistons alla Bankers Life Fieldhouse con il punteggio di 106-112: ben 7 giocatori su 9 in doppia cifra per i padroni di casa, tra i quali spiccano Domantas Sabonis (17+14 rimbalzi e 6 assist), TJ McConnell (17+9 assist e 5 rimbalzi) e TJ Warren (17); negli ospiti il top-scorer è Luke Kennard (29+6 rimbalzi e 5 assist). Per la prima volta in stagione, gli Orlando Magic fanno più di 100 punti e, all’Amway Center, battono facilmente i Memphis Grizzlies (86-118). Sugli scudi il trio formato da Nikola Vucevic (23+16 rimbalzi e 6 assist), Jonathan Isaac (22+8 rimbalzi e 4 stoppate) e Evan Fournier (19+7 rimbalzi e 6 assist); Jonas Valanciunas (15+9 rimbalzi) è il migliore nei Grizzlies.

Concludiamo con le partite giocate alla State Farm Arena di Atlanta e alla Capital One Arena di Washington. Nel primo caso, gli Hawks perdono davanti al proprio pubblico per mano dei Sacramento Kings, che s’impongono 121-109 con i ventelli di Buddy Hield (22+5 rimbalzi) e di Bogdan Bogdanovic (20+5 assist); inutili per Atlanta le prestazioni di Trae Young (30+12 assist e 5 rubate) e di Jabari Parker (25+8 rimbalzi). Nella Capitale, quindi, vittoria esterna dei Cleveland Cavaliers, che la spuntano 113-100 sui Wizards con le doppie-doppie dei veterani Tristan Thompson (21+12 rimbalzi) e Kevin Love (16+12 rimbalzi); Thomas Bryant (23+8 rimbalzi), Rui Hachimura (21+7 rimbalzi) e Bradley Beal (20+9 assist e 5 rimbalzi) non evitano la sconfitta ai Capitolini.

Di seguito, il resoconto della notte:

MEMPHIS GRIZZLIES (2-6) @ ORLANDO MAGIC (3-6) 86-118

CLEVELAND CAVALIERS (3-5) @ WASHINGTON WIZARDS (2-6) 113-100

DETROIT PISTONS (4-6) @ INDIANA PACERS (5-4) 106-112

SACRAMENTO KINGS (3-6) @ ATLANTA HAWKS (3-5) 121-109

GOLDEN STATE WARRIORS (2-6) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (5-3) 119-125 OT

TORONTO RAPTORS (6-2) @ NEW ORLEANS PELICANS (1-7) 122-104

NEW YORK KNICKS (2-7) @ DALLAS MAVERICKS (5-3) 106-102

MILWAUKEE BUCKS (6-3) @ UTAH JAZZ (6-3) 100-103

PHILADELPHIA 76ERS (5-3) @ DENVER NUGGETS (6-2) 97-100

BROOKLYN NETS (4-4) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (3-6) 119-115

MIAMI HEAT (6-3) @ LOS ANGELES LAKERS (7-1) 80-95

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo