NBA Awards 2019: è Giannis Antetokounmpo l’MVP 2018/19

La scorsa notte la NBA ha visto assegnati i premi individuali per la regular season 2018/19. Il premio più ambito ed atteso, ovvero quello di MVP (Most Valuable Player) è stato vinto da Giannis Antetokounmpo, dei Milwaukee Bucks. Il 24enne greco di origini nigeriane è il terzo più giovane MVP negli ultimi 40 anni dopo Derrick Rose e LeBron James, e il quarto straniero di sempre dopo un altro illustre nigeriano, Hakeem Olajuwon, il canadese Steve Nash (2) ed il tedesco Dirk Nowitzki.

Giannis Antetokounmpo, premiato come miglior giocatore NBA della regular season 2018/19 (foto da: youtube.com)

I Bucks, che hanno ottenuto il miglior record della scorsa regular season (60-22) e si sono fermati alle Eastern Conference Finals ai Playoff, battuti dai Toronto Raptors, portano a casa anche il premio di Coach of the Year, con Mike Budenholzer (seconda volta in carriera), e quello di Executive of the Year, con il General Manager John Horst. Lo sloveno Luka Doncic, in forza ai Dallas Mavericks, porta a casa il premio di Rookie of the Year, quarto non statunitense dopo lo spagnolo Pau Gasol, il canadese Andrew Wiggins e l’australiano Ben Simmons ad aggiudicarsi il riconoscimento.

Ancora, il francese Rudy Gobert, Utah Jazz, per il secondo anno di fila viene premiato come Defensive Player of the Year; stesso discorso per Louis Williams, Los Angeles Clippers, per la terza volta in carriera Sixth Man of the Year. Il camerunense Pascal Siakam, Toronto Raptors, è il Most Improved Player del 2018/19, ovvero il giocatore maggiormente migliorato rispetto al 2017/18.

Mike Conley, ex Memphis Grizzlies e fresco di passaggio agli Utah Jazz, mette a segno una doppietta, portando a casa sia il Tywman-Stokes Teammate of the Year (miglior compagno di squadra) che lo Sportmanship Award (giocatore più sportivo e leale della Lega). L’NBA Cares Community Assist Award, riconoscimento per l’impegno umanitario nelle comunità, va a Bradley Beal, dei Washington Wizards.

Passiamo agli ultimi due riconoscimenti. Il Sager Strong Award, premio dedicato alla memoria del giornalista Craig Sager, è andato alla conduttrice televisiva di ABC Robin Roberts, che per l’occasione ha sfoggiato una delle classiche giacche dell’ex bordocampista di TNT. Infine, il Lifetime Achievement Awards è stato assegnato a Larry Bird e Magic Johnson; un premio alla carriera per due icone di sempre della NBA.

Di seguito, il riepilogo dei premi degli NBA Awards 2019:

MOST VALUABLE PLAYER – Giannis Antetokounmpo (MILWAUKEE BUCKS)
ROOKIE OF THE YEAR – Luka Doncic (DALLAS MAVERICKS)
DEFENSIVE PLAYER OF THE YEAR – Rudy Gobert (UTAH JAZZ)
SIXTH MAN OF THE YEAR – Louis Williams (LOS ANGELES CLIPPERS)
MOST IMPROVED PLAYER – Pascal Siakam (TORONTO RAPTORS)
COACH OF THE YEAR – Mike Budenholzer (MILWAUKEE BUCKS)
EXECUTIVE OF THE YEAR – John Horst (MILWAUKEE BUCKS)
TYWMAN-STOKES TEAMMATE OF THE YEAR – Mike Conley (MEMPHIS GRIZZLIES)*
SPORTMANSHIP AWARD – Mike Conley (MEMPHIS GRIZZLIES)*
NBA CARES COMMUNITY ASSIST AWARD – Bradley Beal (WASHINGTON WIZARDS)
SAGER STRONG AWARD – Robin Roberts (giornalista di ABC)
LIFETIME ACHIEVEMENT AWARDS – Larry Bird e Magic Johnson

*Da pochi giorni Conley è passato agli Utah Jazz.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo