NBA 2019/20, Risultati 7 Novembre: vittorie per Clippers, Celtics, Heat e Spurs

La notte NBA ha riservato quattro match agli appassionati. Partiamo dallo Spectrum Center di Charlotte, dove c’era molta attesa per il ‘ritorno a casa’ del grande ex Kemba Walker, da questa stagione in forza ai Boston Celtics. E ad imporsi con un alquanto agevole 108-87 sono stati proprio i ragazzi di coach Stevens, che ottengono la sesta vittoria su sette partite grazie a Gordon Hayward (20+10 rimbalzi e 6 assist) e a Jayson Tatum (23+9 rimbalzi), mentre meno incisivo è risultato Walker (14+6 assist con 4/12 al tiro). Solo due giocatori in doppia cifra negli Hornets, ovvero Miles Bridges (18+10 rimbalzi) e Devonte Graham (15+9 assist).

Con una prestazione da 34 punti (30 nel primo tempo), 5 rimbalzi e 4 assist, Jimmy Butler ha guidato alla vittoria i suoi Heat sull’ostico campo dei Suns (foto da: youtube.com)

Bella vittoria esterna dei Miami Heat, che violano l’insidioso parquet della Talking Stick Resort Arena di Phoenix, battendo i Suns 124-108. Sugli scudi Jimmy Butler (34+5 rimbalzi), il quale ne mette 30 nel solo primo tempo, primo a riuscirci nei floridiani dai tempi di LeBron James. In evidenza anche Goran Dragic (25+6 rimbalzi), mentre per i padroni di casa i migliori sono stati Aron Baynes (23) e Devin Booker (22+5 assist).

Soffrono ma vincono i Los Angeles Clippers (900.esima vittoria in pachina per Doc Rivers), impegnati allo Staples Center con i Portland Trail Blazers (101-107). A togliere le castagne dal fuoco è ancora una volta Kawhi Leonard, che realizza 18 dei suoi 27 punti totali (con 13 rimbalzi) nel solo quarto periodo, supportato anche dall’ottimo Louis Williams (26+8 assist). Non bastano ai Blazers le prestazioni del duo Lillard-McCollum (44 punti (18/46 al tiro)+13 rimbalzi e 9 assist in due) e di Hassan Whiteside (17+19 rimbalzi).

Bene infine anche i San Antonio Spurs, che la spuntano 112-121 all’AT&T Center ai danni degli Oklahoma City Thunder. Assoluto MVP di serata LaMarcus Aldridge (39 (19/23 al tiro) e 6 rimbalzi), coadiuvato da Dejounte Murray (17+10 assist e 8 rimbalzi) e da DeMar DeRozan (16+9 assist e 6 rimbalzi). Danilo Gallinari (27+5 rimbalzi) domina il derby nostrano con Marco Belinelli (3 punti (1/10 al tiro) e 3 rimbalzi, ma anche 19′ d’impiego a 32′), ma non basta ad OKC per evitare la sconfitta.

Di seguito il resoconto della notte:

BOSTON CELTICS (6-1) @ CHARLOTTE HORNETS (4-4) 108-87

OKLAHOMA CITY THUNDER (3-5) @ SAN ANTONIO SPURS (5-3) 112-121

MIAMI HEAT (6-2) @ PHOENIX SUNS (5-3) 124-108

PORTLAND TRAIL BLAZERS (3-5) @ LOS ANGELES CLIPPERS (6-3) 101-107

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo