NBA 2019/20, Risultati 24 Gennaio: Bucks avanti tutta. Ok Clippers, Raptors, Celtics, Rockets e Nuggets

A Parigi Milwaukee batte Charlotte. Leonard trascina i Clippers contro Miami. Tra le altre, ok anche Boston, Toronto, Houston e Denver

NBA – Undici sfide in una notte NBA dominata dalle squadre in trasferta (a segno 10 su 11) ed aperta in realtà in prime time europea grazie al match tra Milwaukee Bucks e Charlotte Hornets, disputato all’AccorHotels Arena di Parigi, nell’ambito degli NBA Paris Game 2020 (prima volta della Lega in Francia). Grazie ad un quarto periodo da 38-25 di parziale e al solito Giannis Antetokounmpo (30+16 rimbalzi e 6 assist), è la squadra di coach Budenholzer a vincere (116-103), centrando l’8° W di fila (13-2 nelle ultime 15 uscite). Non è bastato un Malik Monk molto ispirato (31+5 rimbalzi ed altrettanti assist) alla squadra di coach Borrego.

L’incontro più atteso si è giocato all’AmericanAirlines Arena di Miami, e ha visto i Los Angeles Clippers battere i Miami Heat 122-117 al termine di una partita molto combattuta. Spicca la prima tripla-doppia in carriera di Kawhi Leonard (33+10 rimbalzi e 10 assist), ben supportato da Ivica Zubac (22+6 assist) e da una panchina capace di produrre ben 58 punti (contro i 37 di quella avversaria); Jimmy Butler (20+8 rimbalzi e 7 assist) e Bam Adebayo (18+9 assist e 8 rimbalzi) non bastano ai floridiani.

Con una prestazione da 30 punti, 16 rimbalzi e 6 assist, Giannis Antetokounmpo ha illuminato il debutto della NBA a Parigi, guidando i suoi Bucks alla 40° vittoria stagionale (foto da: youtube.com)

Restiamo nelle zone alte della Eastern Conference, con le vittorie di Boston Celtics, Toronto Raptors ed Indiana Pacers. La squadra di coach Stevens (37+6 assist e 4 rubate per Kemba Walkers e 22+14 rimbalzi e 5 assist per Gordon Hayward) espugna con un 109-98 l’Amway Center, casa degli Orlando Magic (30+5 rimbalzi per Evan Fournier). I Campioni in carica sono invece corsari al Madison Square Garden di New York, battendo i Knicks (21+10 rimbalzi per Marcus Morris, 20+11 rimbalzi per Julius Randle e 21 per Damyean Dotson) 118-112 con Kyle Lowry (26+6 rimbalzi e 4 rubate) e Pascal Siakam (23+7 rimbalzi) in evidenza. I Pacers, condotti da T.J. Warren (33+5 rimbalzi e 4 rubate) e da Doug McDermott (24 e 9/10 al tiro), la spuntano 129-118 al Chase Center sui Golden State Warriors, ai quali non basta D’Angelo Russell (37+5 assist).

Nella Western Conference, invece, alle spalle dei Lakers sorridono Denver Nuggets e Houston Rockets. La franchigia del Colorado viola il parquet dello Smoothie King Center di New Orleans, spuntandola 113-107 contro i Pelicans. Nikola Jokic è il migliore dei suoi (27+12 rimbalzi+7 assist e 4 rubate), mentre nella squadra di coach Gentry vanno segnalati JJ Redick (18) e Zion Williamson (15+6 rimbalzi in 22′). Nonostante un James Harden in serata storta (12+5 assist e 3/13 al tiro, 0/6 da tre), i Rockets vincono al Target Center di Minneapolis contro i Minnesota Timberwolves per 131-124. Protagonista assoluto è Russell Westbrook (45+10 assist e 6 rimbalzi, con 16/27 al tiro e nessuna tripla tentata), spalleggiato da Eric Gordon (27+5 rimbalzi) e da Clint Capela (18+9 rimbalzi e 5 stoppate); non bastano Karl-Anthony Towns (30+12 rimbalzi) ed Andrew Wiggins (28+5 rimbalzi) ai padroni di casa.

Risultati di rilievo anche per quel che riguarda la corsa agli ultimi posti Playoff, sempre ad Ovest. Gli Oklahoma City Thunder battono alla Chesapeake Energy Arena gli Atlanta Hawks per 111-140, in quella che è stata l’unica vittoria interna della notte, consolidando il 7° posto. Il nostro Danilo Gallinari è protagonista (25+6 rimbalzi), supportato dai vari Shai Gilgeous-Alexander (24+6 assist), Dennis Schroeder (21+8 assist) e Chris Paul (18+6 rimbalzi e 5 assist); i ventelli di John Collins (28+6 rimbalzi), Trae Young (26+16 assist) e Cam Reddish (20+6 rimbalzi) non bastano ad Atlanta. Continua il sogno dei Memphis Grizzlies, sempre 8° grazie al 125-112 della Little Caesars Arena di Detroit, firmato Jaren Jackson Jr. (29+6 rimbalzi) e Dillon Brooks (27). Nei Pistons, inutili gli sforzi di Derrick Rose (22+8 assist) e di Christian Wood (20+6 rimbalzi).

Cadono in casa, invece, i San Antonio Spurs, sconfitti all’AT&T Center dai Phoenix Suns, che si portano a 2 partite da Memphis. Gli ospiti, guidati da Devin Booker (35+10 assist), vincono con un combattuto 103-99, con DeMar DeRozan top-scorer nei texani (30+8 rimbalzi); appena 3′ in campo e zero punti per Marco Belinelli. Chiudiamo la rassegna con il 98-81 grazie al quale i Sacramento Kings espugnano la casa dei Chicago Bulls, lo United Center. Nei californiani il migliore è Buddy Hield (21+8 rimbalzi); Zach LaVine (21+6 rimbalzi) non è abbastanza per i Bulls.

Di seguito, il riepilogo della notte:

MILWAUKEE BUCKS (40-6) @ CHARLOTTE HORNETS (15-31) 116-103

MEMPHIS GRIZZLIES (21-24) @ DETROIT PISTONS (17-29) 125-112

BOSTON CELTICS (30-14) @ ORLANDO MAGIC (21-25) 109-98

TORONTO RAPTORS (31-14) @ NEW YORK KNICKS (12-34) 118-112

SACRAMENTO KINGS (16-29) @ CHICAGO BULLS (17-30) 98-81

ATLANTA HAWKS (11-35) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (27-19) 111-140

HOUSTON ROCKETS (28-16) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (15-30) 131-124

DENVER NUGGETS (31-14) @ NEW ORLEANS PELICANS (17-29) 113-106

LOS ANGELES CLIPPERS (32-14) @ MIAMI HEAT (31-14) 122-117

PHOENIX SUNS (19-26) @ SAN ANTONIO SPURS (20-24) 103-99

INDIANA PACERS (30-16) @ GOLDEN STATE WARRIORS (10-37) 129-118

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo