NBA 2018/19, Recap 30 Gennaio: bene Nuggets, Celtics e Blazers. Pacers ancora sconfitti

Otto partite in una nottata NBA relativamente tranquilla. Partiamo dallo Smoothie King Center di New Orleans, dove i Pelicans sono stati sconfitti dai Denver Nuggets, che restano in scia ai Golden State Warriors, distanti una partita. Guidati dalle prove di Beasley (22 dalla panchina), Jokic (8° tripla-doppia, 20+13 rimbalzi e 10 assist) e Morris (20+7 rimbalzi e 7 assist), la squadra di coach Malone s’impone su quella allenata da coach Gentry, ancora rimaneggiata ed alla quale non bastano Holiday (22+6 rimbalzi e 6 assist) e Kenrich Williams (21+8 rimbalzi).

Con l’8° tripla doppia stagionale di Nikola Jokic, i Denver Nuggets la spuntano sul campo dei New Orleans Pelicans (foto da: youtube.com)

Tutto facile per Boston Celtics e Portland Trail Blazers. Al TD Garden, i ragazzi di coach Stevens, dopo un primo tempo bene o male combattuto contro gli Charlotte Hornets (59-63), scappano via nel terzo periodo (16-35 il parziale). Spiccano Brown (24+10 rimbalzi) e Tatum (20+5 rimbalzi), mentre negli ospiti i migliori sono Walker (21) e Monk (16). Al Moda Center, invece, sono Lillard e McCollum (rispettivamente 36+11 assist ed 8 rimbalzi, e 30 con 12/17 dal campo) a contribuir a spazzar via i malcapitati Utah Jazz, nei quali si salva solo Mitchell (22).

Terzo ko in altrettante partite senza Oladipo per gli Indiana Pacers, nettamente battuti alla Capital One Arena di Washington dai Wizards, che si portano a 2.5 partite dall’8° posto ad Est degli Hornets. Sugli scudi Beal (25+6 rimbalzi e 6 assist) e Jeff Green (23+6 assist e 5 rimbalzi); nei Pacers, il top-scorer è Young (13+7 rimbalzi e 5 assist). Finale al fotofinish al Target Center di Minneapolis, con i Minnesota Timberwolves che la spuntano sui Memphis Grizzlies all’overtime, grazie al buzzer-beater di Karl-Anthony Towns, che raccoglie il rimbalzo sul tiro di Wiggins e punisce gli avversari. In evidenza nei Twolves Bayless (19+12 assist e 7 rimbalzi) e lo stesso Towns (16+10 rimbalzi), mentre Conley (26+8 assist e 5 rimbalzi) e Marc Gasol (19+7 rimbalzi) non sono sufficienti agli ospiti.

Brutto ko interno per i Miami Heat, sconfitti all’American Airlines Arena dai Chicago Bulls, sospinti da Portis (26) e Selden (20+8 assist). Tyler Johnson (15) e Winslow (14+6 rimbalzi e 5 assist) non bastano alla squadra di coach Spoelstra. I Dallas Mavericks espugnano il Madison Square Garden di New York, con i Knicks battuti grazie a Barnes (19), Doncic (16+8 rimbalzi e 5 assist) e Smith Jr. (13+15 assist e 10 rimbalzi); Knox (17+5 rimbalzi) e Burke (16) i migliori per i newyorkesi. Infine, al Golden 1 Center di Sacramento, i Kings abbattono gli Atlanta Hawks, grazie ai vari Giles (20+7 rimbalzi), Hield (18) e Bagley III (17+12 rimbalzi). Young (23+8 assist) si mette in luce negli ospiti.

Di seguito, il resoconto della notte:

CHARLOTTE HORNETS (24-26) @ BOSTON CELTICS (32-19) 94-126

CHICAGO BULLS (12-40) @ MIAMI HEAT (24-25) 105-89

DALLAS MAVERICKS (23-27) @ NEW YORK KNICKS (10-40) 114-90

INDIANA PACERS (32-18) @ WASHINGTON WIZARDS (22-29) 89-107

MEMPHIS GRIZZLIES (20-32) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (25-26) 97-99 OT

DENVER NUGGETS (35-15) @ NEW ORLEANS PELICANS (23-29) 105-99

ATLANTA HAWKS (16-34) @ SACRAMENTO KINGS (26-25) 113-135

UTAH JAZZ (29-23) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (32-20) 105-132

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo