NBA 2017/18, Recap 15 Novembre: Embiid regala spettacolo. Vincono ancora i Cavs. Spurs ko con i Twolves

Notte NBA ricca di spunti, quella appena trascorsa. Con ben 11 partite in programma, possiamo dire che lo spettacolo non è affatto mancato sui parquet di tutti gli States. Cominciamo dalla Time Warner Cable Arena di Charlotte, dove i Cleveland Cavaliers ottengono la terza vittoria consecutiva contro gli Hornets e riportano il record in positivo. E’ il quarto periodo quello decisivo, dove LeBron James (31+8 assist e 6 rimbalzi) e Kevin Love (22+10 rimbalzi) danno il contributo necessario per spingere alla W la squadra di coach Lue. Kidd-Gilchrist (22+6 rimbalzi) e Walker (20+7 assist) sono i migliori per la franchigia di MJ. Bene anche i Washington Wizards, che espugnano l’AmericanAirlines Arena di Miami, casa degli Heat. Match risolto dai Capitolini nel quarto periodo grazie alle prestazioni del duo Wall (27+6 assist)-Beal (26+7 rimbalzi), mentre ai floridiani non bastano Dragic (21), Waiters (19) e i 21 rimbalzi (con 14 punti) di Whiteside.

Sospinti da un fenomenale Joel Embiid, i Sixers hanno sconfitto a domicilio i Lakers (foto da: pressofatlanticcity.com)

La sensazione della notte arriva dallo Staples Center, dove dei Philadelphia 76ers letteralmente trascinati da Joel Embiid battono a domicilio i Los Angeles Lakers. Il camerunense ha messo a referto il suo career-high, con 46 punti (14/20 dal campo), 15 rimbalzi, 7 assist ed altrettante stoppate; bene anche Simmons, che sfiora la tripla-doppia (18+10 assist e 9 rimbalzi, con anche 5 rubate), mentre ai californiani non sono sufficienti Ingram (26+11 rimbalzi), Kuzma (24+7 rimbalzi) e Clarkson (20+6 rimbalzi). Vittoria di prestigio per i Minnesota Timberwolves che, al Target Center, mandano al tappeto i San Antonio Spurs, sospinti da un Towns in evidenza nel giorno del suo 22.esimo compleanno (26+16 rimbalzi); Aldridge (15+10 rimbalzi), è il top-scorer per i texani. Successo esterno anche per i Toronto Raptors, corsari allo Smoothie King Center di New Orleans. Canadesi che proseguono la loro risalita grazie ai vari DeRozan (25+9 rimbalzi e 6 assist), Lowry (22+11 rimbalzi e 9 assist) e Valanciunas (21+6 rimbalzi). Nei Pelicans il migliore è stato Cousins (25+9 rimbalzi).

Tornano al 50% di vittorie gli Oklahoma City Thunder, che la spuntano sui Chicago Bulls alla Chesapeake Energy Arena indirizzando da subito la partita con un primo quarto da 7-27. Spiccano Westbrook (21+7 assist) ed Anthony (18+11 rimbalzi), mentre per gli ospiti si sono distinti Markkanen (16+6 rimbalzi) e Blakeney (16). Al BMO Harris Bradley Center, i Milwaukee Bucks fermano la marcia dei Detroit Pistons, sospinti dalla coppia Middleton (27+8 assist e 6 rimbalzi)-Antetokounmpo (21+6 rimbalzi). Non basta Bradley (28) alla franchigia di Motown. Continua il buon momento per i New York Knicks, a segno al MSG contro gli Utah Jazz, al contrario al 6° ko nelle ultime 7. Sugli scudi Hardaway Jr. (26+6 rimbalzi e 6 assist), Porzingis (22+8 rimbalzi) e Lee (19+7 rimbalzi); Hood (30) e Mitchell (19) non evitano l’ennesima sconfitta di quest’ultimo periodo ai Jazz.

Ancora una sconfitta (la 3° in fila) per gli Orlando Magic, usciti sconfitti dal Moda Center per mano dei Portland Trail Blazers. Padroni di casa che, dopo un avvio complicato, prendono in mano le redini del match nel terzo quarto, grazie a Lillard (26+11 rimbalzi e 7 assist) e McCollum (24); Fournier (22) non riesce ad evitare il ko ai suoi. Altra vittoria in trasferta al FedEx Forum di Memphis, dove gli Indiana Pacers hanno la meglio sui Grizzlies. Sospinti da Collison (30+8 assist) e da Oladipo (21+6 rimbalzi), gli ospiti costruiscono prima un margine di sicurezza (+17 in avvio di quarto periodo), per poi resistere al ritorno di Memphis, a cui non basta un sontuoso Marc Gasol (35+13 rimbalzi) e Tyreke Evans (18+9 assist e 6 rimbalzi). Infine, alla Philips Arena di Atlanta, gli Hawks tornano al successo, spazzando via i Sacramento Kings con un nettissimo +46 finale. Bene Schroder (21+8 assist) e Dedmon (20+14 rimbalzi), con Belinelli che ne mette a referto 10 (4/8 dal campo, con anche 5 assist). Tra i Kings si salva Randolph (16).

Di seguito, il riepilogo delle sfide della notte:

UTAH JAZZ (6-9) @ NEW YORK KNICKS (8-6) 101-106

SACRAMENTO KINGS (3-11) @ ATLANTA HAWKS (3-12) 80-126

WASHINGTON WIZARDS (9-5) @ MIAMI HEAT (6-8) 102-93

CHICAGO BULLS (2-10) @ OKLAHOMA CITY THUNDER (7-7) 79-92

CLEVELAND CAVALIERS (8-7) @ CHARLOTTE HORNETS (5-8) 115-107

INDIANA PACERS (7-8) @ MEMPHIS GRIZZLIES (7-7) 116-113

DETROIT PISTONS (10-4) @ MILWAUKEE BUCKS (8-6) 95-99

TORONTO RAPTORS (9-5) @ NEW ORLEANS PELICANS (8-7) 125-116

SAN ANTONIO SPURS (9-6) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (9-5) 86-98

ORLANDO MAGIC (8-7) @ PORTLAND TRAIL BLAZERS (8-6) 94-99

PHILADELPHIA 76ERS (8-6) @ LOS ANGELES LAKERS (6-9) 115-109

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo