NBA 2017/18, recap 26 Dicembre: Raptors ko. Vittorie per Pistons, Spurs e Nuggets

Otto le partite in programma nella serata di Santo Stefano in NBA. Perdono i Toronto Raptors, che cadono a Dallas per mano dei Mavericks, cedendo subito la vetta della Eastern Conference, conquistata nemmeno 24 ore prima. In una serata negativa per DeRozan, non è sufficiente Lowry (23+8 reb, ma con 6/17 al tiro) ai canadesi, mentre i texani ottengono la 10° W stagionale grazie a Barea (20) e alle prestazioni di Nowitzki (18+7 reb) e Barnes (16+10 reb). Importante successo interno per i Detroit Pistons, che travolgono alla Little Caesars Arena gli Indiana Pacers, in un vero scontro Playoff nella Eastern Conference. Trascinatori per i padroni di casa un ottimo Tobias Harris (30 con 10/11 dal campo) ed Andre Drummond (21+18 reb).

Con un Harris quasi perfetto, i Pistons asfaltano i Pacers e salgono al 4° posto ad Est (foto da: basketball.com.tr)

Con un Leonard che pian piano sta ritrovando se stesso (21), i San Antonio Spurs vincono all’AT&T Center contro i Brooklyn Nets, spuntandola anche grazie alle prove dei lunghi Aldridge (20) e Gasol (15+12 reb). Si confermano in ottima forma i Chicago Bulls (8-2 nelle ultime 10), che violano il parquet del BMO Harris Bradley Center, casa dei Milwaukee Bucks, sospinti da un incisivo Mirotic (24+8 reb in 28′) e da Dunn (20+12 ast), mentre non bastano alla squadra di coach Kidd Antetokounmpo (28+7 reb) e Bledsoe (22). Con un quarto periodo da 21-39 di parziale, i Miami Heat si aggiudicano il derby della Florida con gli Orlando Magic. All’AmericanAirlines Arena, in evidenza la coppia Richardson-Ellington (rispettivamente 20 e 18 a referto), mentre Payton (19+8 reb) non evita l’ennesima sconfitta ai Magic.

Vincono con ampio margine anche Denver Nuggets e Los Angeles Clippers. La squadra di Mile High City, guidata da Murray (22+8 reb), abbatte gli Utah Jazz al Pepsi Center, mentre allo Staples, la squadra di coach Rivers rulla i Sacramento Kings, sospinti dalla panchina dal duo Harrell (22+8 reb)-Williams (21). Infine, emozionante sfida alla Talking Stick Resort Arena di Phoenix, dove i Suns l’hanno spuntata sui Memphis Grizzlies grazie alla schiacciata al volo di Chandler su rimessa di Bender a 4 decimi dalla fine. Da segnalare l’ottimo rientro di Booker (32), mentre ai Grizzlies non basta Evans (25).

Di seguito, il riepilogo della notte:

INDIANA PACERS (19-15) @ DETROIT PISTONS (19-14) 83-107

TORONTO RAPTORS (23-9) @ DALLAS MAVERICKS (10-25) 93-98

ORLANDO MAGIC (11-24) @ MIAMI HEAT (18-16) 89-107

CHICAGO BULLS (11-22) @ MILWAUKEE BUCKS (17-15) 115-106

BROOKLYN NETS (12-21) @ SAN ANTONIO SPURS (24-11) 97-109

MEMPHIS GRIZZLIES (10-24) @ PHOENIX SUNS 97-99 (13-23)

UTAH JAZZ (15-20) @ DENVER NUGGETS (14-19) 83-107

SACRAMENTO KINGS (11-22) @ LOS ANGELES CLIPPERS (14-19) 95-122

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo