NBA 2016/17, risultati 30 Gennaio: Cleveland balbetta ancora e perde con Dallas. Ok Memphis

Sei le partite in programma nella notte NBA. La sorpresa arriva dall’American Airlines Center di Dallas, dove i Mavericks, in back-to-back, dopo aver battuto gli Spurs si prendono la soddisfazione di mandare al tappeto anche i Cavaliers, che confermano il loro periodo di forma non eccezionale (6-8 nelle ultime 14 partite). Decisiva la parte centrale del match (41-55 il parziale), con Dallas che vola con Barnes (24+11 rimbalzi) e Matthews (21). Ai Cavs, senza Love, non bastano LeBron (23+9 rimbalzi e 9 assist) e Irving (18, con 7/21 dal campo). Vittoria agevole per i Grizzlies, che espugnano la Talking Stick Resort Arena di Phoenix, casa dei Suns, grazie al career-high di Conley (38+9 assist e 6 rimbalzi). Inutili, per i padroni di casa, le prestazioni di Booker (22+6 rimbalzi) e Chriss (20+6 rimbalzi). Tornano alla vittoria i Sixers, che al Wells Fargo Center hanno la meglio sui Kings, nonostante un super Cousins (46+15 rimbalzi). Senza Embiid, Philadelphia ottiene la vittoria grazie a Covington (23+11 rimbalzi) e ad altri sei giocatori in doppia cifra; ma deve anche ringraziare Afflalo che, sulla sirena, fallisce una comoda tripla che avrebbe mandato le squadre all’overtime.

Harrison Barnes (Mavs) marcato da LeBron James (Cavs). Il #40 ha condotto Dallas alla vittoria su Cleveland (foto da: nbcphiladelphia.com)

Non si ferma la marcia di Celtics e Heat. I ragazzi di coach Stevens, impegnati al TD Garden contro i Pistons, si affidano ancora una volta al loro giocatore più rappresentativo, Isaiah Thomas, capace di realizzare 24 punti (su 41 totali, uniti a 8 assist) nel solo quarto periodo. Bene anche Crowder (21+8 rimbalzi), mentre a Detroit non sono bastati Drummond (28+22 rimbalzi) e Caldwell-Pope (18). Ottava vittoria consecutiva per Miami, vincente all’AmericanAirlines Arena sui Nets. Dragic (20+8 assist) e Waiters (19+9 assist e 6 rimbalzi) conducono i floridiani al successo; Bogdanovic (16+6 rimbalzi) è risultato il migliore per gli ospiti. Infine, al Target Center di Minneapolis, serve un overtime ai Twolves per abbattere la resistenza dei Magic. Sugli scudi Wiggins (27), Towns (23+12 rimbalzi) e Rubio (22+8 rimbalzi ed altrettanti assist) per i padroni di casa. Ad Orlando non basta Payton (21).

Di seguito, il riepilogo delle partite della notte:

SACRAMENTO KINGS (19-29) @ PHILADELPHIA 76ERS (18-29) 119-122

BROOKLYN NETS (9-39) @ MIAMI HEAT (19-30) 96-104

ORLANDO MAGIC (19-31) @ MINNESOTA TIMBERWOLVES (19-29) 105-111 OT

DETROIT PISTONS (21-27) @ BOSTON CELTICS (30-18) 109-113

CLEVELAND CAVALIERS (32-15) @ DALLAS MAVERICKS (18-30) 97-104

MEMPHIS GRIZZLIES (29-21) @ PHOENIX SUNS (15-33) 115-96

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo