NBA 2016/17, risultati 10 Gennaio: Harden da record, vincono i Warriors. Ko Cavs e Spurs

Notte NBA scoppiettante, quella appena trascorsa. Nove le partite in programma, con record, emozioni e sorprese. Cominciamo la nostra carrellata dal Toyota Center di Houston, dove i Rockets devono in pratica vincerla due volte contro gli Hornets. Con un Harden ancora extralusso (40+15 rimbalzi e 10 assist, 11° tripla doppia stagionale, seconda partita consecutiva in tripla doppia e 40 punti almeno a referto, come solo Westbrook, Pete Maravich e Michael Jordan), i texani, all’intervallo lungo, sono avanti di 20 (47-67). Ma gli Hornets (Walker il migliore, con 25+10 assist e 6 rimbalzi; 15+6 assist e 3 rimbalzi per Belinelli) non mollano e con un parziale di 21-2 nell’ultimo quarto vanno addirittura avanti (111-110 a 2’27” dalla fine). Il finale, comunque, premia Harden e compagni. Vittoria anche per i Warriors (Thompson a riposo), che alla Oracle Arena sconfiggono gli Heat. Decisivo il terzo periodo (14-26 per i californiani), ma Whiteside (28+20 rimbalzi) e compagni hanno mollato solo negli ultimi minuti. Per Golden State, Curry sfiora la tripla doppia (24+9 assist e 8 rimbalzi), mentre Durant è il top scorer (28+8 rimbalzi).

James Harden sempre più protagonista, con l’11° tripla doppia stagionale (foto da: sportal.co.nz)

La Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City continua a confermarsi tabù per LeBron James (29+6 rimbalzi), sconfitto per la sesta volta consecutiva dai Jazz. I padroni di casa, con un secondo periodo da 12-27 di parziale, vanno nettamente avanti, respingendo tutti i tentativi di rimonta dei Cavaliers, trascinati da un super Hayward (28+9 rimbalzi). Gli ospiti hanno pagato una serata deficitaria al tiro di Irving (20 con 5/18 dal campo) e Love (12+9 rimbalzi, con 4/14 dal campo), e una panchina poco produttiva. Cadono anche gli Spurs, sconfitti all’AT&T Center dai Bucks. Gli ospiti, praticamente senza Antetokounmpo sin da fine primo quarto (febbre), inseguono i texani per gran parte del match, operando il sorpasso nel finale, sospinti da Beasley (28), Parker (22+7 rimbalzi) e Brogdon (17+6 rimbalzi ed altrettanti assist). Sulla sirena, comunque, San Antonio poteva vincerla, ma Ginobili sbaglia malamente la tripla. Inutile, dunque, la prova di Leonard (30+7 rimbalzi).

Bella vittoria in rimonta per i Raptors, di scena all’Air Canada Center con i Celtics. Gli ospiti, trascinati dal solito funambolico Isaiah Thomas (27+7 assist), arrivano fino al +16 (75-59 a 5’24” da fine terzo quarto); poi, sulle ali di DeRozan (41+13 rimbalzi), Lowry (24+9 assist) e Valanciunas (18+23 rimbalzi), Toronto concretizza la rimonta negli ultimi 3′ di gioco. Al Verizon Center di Washington, i Wizards la spuntano in volata sui Bulls. Senza Butler e Wade, Chicago gioca molto bene nel primo tempo (61-49 al 24′, con un ottimo Valentine (19)), per poi sbandare nel terzo periodo (16-32 il parziale). Il finale è punto a punto, con Wall (26+14 assist e 6 rimbalzi) che decide la sfida a 5.9 secondi dalla fine. Per i Capitolini, bene anche Morris (19) e Beal (19). Tutto facile, invece, per gli Hawks, che consolidano il 4° posto nella Eastern espugnando il Barclays Center. Nets in partita solo nel primo quarto, subendo il parziale che spacca in due il match già nel secondo periodo (26-14). Per Atlanta, i migliori sono Schroeder (19+10 assist) e Howard (14+16 rimbalzi); a Brooklyn non basta Lopez (20).

Allo Staples Center di Los Angeles, i Blazers si confermano una bestia nera per i Lakers, ko per la 10° volta di fila contro la squadra di Portland. I ragazzi di coach Stotts volano via nel secondo tempo (53-30 il parziale), con McCollum (25) e Lillard (20+8 rimbalzi e 6 assist) in evidenza. Nei Lakers si salva Deng (14+6 rimbalzi). Infine, al Golden 1 Center di Sacramento, i Kings battono i Pistons grazie ad un quarto periodo da 17-32 di parziale. Ancora decisivo Cousins (24+13 rimbalzi e 6 assist); a Detroit non bastano Caldwell-Pope (21) e Jackson (19).

Di seguito, il riepilogo delle partite di stanotte:

CHICAGO BULLS (19-20) @ WASHINGTON WIZARDS (19-18) 99-101

BOSTON CELTICS (23-15) @ TORONTO RAPTORS (25-13) 106-114

ATLANTA HAWKS (22-16) @ BROOKLYN NETS (8-29) 117-97

CHARLOTTE HORNETS (20-19) @ HOUSTON ROCKETS (31-9) 114-121

MILWAUKEE BUCKS (19-18) @ SAN ANTONIO SPURS (30-8) 109-107

CLEVELAND CAVALIERS (28-9) @ UTAH JAZZ (24-16) 92-100

PORTLAND TRAIL BLAZERS (17-23) @ LOS ANGELES LAKERS (15-27) 108-87

MIAMI HEAT (11-29) @ GOLDEN STATE WARRIORS (33-6) 95-107

DETROIT PISTONS (18-22) @ SACRAMENTO KINGS (16-22) 94-100

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo