NBA 2016/17, risultati 10 Dicembre: LeBron James nella storia. Crollano i Warriors. Ok Clippers, Spurs e Rockets

Ben dieci le partite in programma nella notte NBA. Non si può non partire dalla Quicken Loans Arena di Cleveland, dove i Cavs hanno battuto gli Hornets. Con una prestazione fantastica (44+10 assist e 9 rimbalzi), LeBron James non solo ha condotto i suoi alla vittoria, ma è anche diventato il primo giocatore nella storia della NBA a totalizzare almeno 27.000 punti e 7.000 assist. Tornando alla partita, Cleveland l’ha comandata a lungo, resistendo al tentativo di rientro degli ospiti in particolare nel terzo periodo. Bene anche Love (22+6 rimbalzi), mentre a Charlotte non sono serviti Walker (24), Zeller (17+9 rimbalzi) e Belinelli (15). Vittorie in scioltezza per Spurs e Rockets. La squadra di coach Popovic non ha avuto difficoltà all’AT&T Center, chiudendo la pratica Nets già nel terzo periodo (70-103). In evidenza Leonard (30+6 rimbalzi) da una parte, e Bogdanovic (20) dall’altra. Al Toyota Center di Houston, invece, i ragazzi di D’Antoni hanno dominato il derby texano con i Mavericks, trascinati da Harden (18+16 assist e 9 rimbalzi) e Gordon (18). A Dallas non bastano Matthews (26) e Barnes (20).

LeBron James (in foto con Kevin Love) è diventato il primo giocatore nella storia della Lega con 27.000 punti e 7.000 assist (foto da: sport24.lefigaro.fr)

La sorpresa della notte è arrivata dal FedEx Forum di Memphis, dove i Grizzlies hanno schiantato addirittura i Warriors. Un match che ha visto i californiani praticamente mai in partita, sotto di 23 all’intervallo lungo (38-61), con il minimo stagionale per punti segnati (89). Nei Grizzlies, sugli scudi Gasol (19+8 rimbalzi e 6 assist) e Allen (19); per Golden State, si salva Durant (21+7 rimbalzi). Trascinati da un super Paul George (37) e da Thaddeus Young (24+9 rimbalzi), i Pacers tornano a vincere, battendo alla BankersLife Fieldhouse i Blazers. Una partita ribaltata dai padroni di casa nel quarto periodo (13-28), rendendo vana la grande prova del duo McCollum (34)-Lillard (33+9 rimbalzi). Quarto finale decisivo anche nella sfida della Vivint Smart Home Arena di Salt Lake City. Con un parziale di 8-26, i Jazz hanno portato a casa una partita equilibrata per 36′. Bene Hayward (26+7 rimbalzi) e Gobert (17+14 rimbalzi); nei Kings, è Gay (20) il migliore.

Pronostico rispettato allo Staples Center di Los Angeles, dove i Clippers regolano senza patemi i Pelicans, scappando via nel secondo tempo (50-72 il parziale). Gli angeleni (7 giocatori in doppia cifra) sono stati guidati da Crawford (22) e da un sontuoso Chris Paul (20+20 assist (primo Clipper della storia a riuscirci) e zero palloni persi). Per New Orleans, con Davis a riposo, i migliori sono risultati Frazier (20+11 assist) e Diallo (19+10 rimbalzi). Allo United Center di Chicago, i Bulls hanno sconfitto gli Heat. Una partita equilibrata, che ha visto i locali prima provare la fuga (64-77 a 5’18” da fine terzo quarto) poi subire il rientro di Miami, risalita più volte fino al -1. Grande serata, nei Bulls, per la coppia Butler (31+7 rimbalzi)-Wade (28 per il l’illustre ex); ai floridiani non sono sufficienti i soliti Whiteside (20+8 rimbalzi) e Dragic (21+11 assist).

Chris Paul è diventato il primo giocatore nella storia dei Clippers a realizzare una prestazione da 20 punti e 20 assist (foto da: bleacherreport.com)

Trascinati da un ottimo Danilo Gallinari (21+6 rimbalzi), i Nuggets espugnano l’Amway Center di Orlando, al termine di un incontro il cui equilibrio è stato rotto, in favore degli ospiti, solo negli ultimi 5′. Positivo, per Denver, anche Faried (19+10 rimbalzi), mentre ai Magic non bastano Fournier (24+6 assist) ed Ibaka (22). Al Verizon Center di Washington, infine, i Wizards hanno sconfitto i Bucks. Dopo un botta e risposta nel primo tempo e un secondo tempo in gran parte equilibrato, i Capitolini hanno piazzato l’allungo decisivo negli ultimi 3′ di gioco. In evidenza Wall (24+11 assist) e Beal (20+6 assist); nelle fila di Milwaukee, i migliori sono Antetokounmpo (28+13 rimbalzi e 7 assist) e Teletovic (25).

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte:

MILWAUKEE BUCKS (11-11) @ WASHINGTON WIZARDS (9-13) 105-110

DENVER NUGGETS (9-15) @ ORLANDO MAGIC (10-15) 121-113

PORTLAND TRAIL BLAZERS (12-13) @ INDIANA PACERS (12-12) 111-118

CHARLOTTE HORNETS (14-10) @ CLEVELAND CAVALIERS (17-5) 105-116

MIAMI HEAT (7-17) @ CHICAGO BULLS (13-10) 100-105

GOLDEN STATE WARRIORS (20-4) @ MEMPHIS GRIZZLIES (17-8) 89-110

DALLAS MAVERICKS (5-18) @ HOUSTON ROCKETS (17-7) 87-109

BROOKLYN NETS (6-16) @ SAN ANTONIO SPURS (19-5) 101-130

SACRAMENTO KINGS (8-15) @ UTAH JAZZ (15-10) 84-104

NEW ORLEANS PELICANS (7-17) @ LOS ANGELES CLIPPERS (17-7) 105-133

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo