NBA 2016/17, risultati 1° Marzo: Cleveland ko a Boston. Ok Spurs, Rockets e Wizards

Dopo una giornata dedicata pressochè interamente alla situazione del ginocchio sinistro di Kevin Durant, la NBA è tornata in campo, con una nottata scoppiettante, viste le undici partite disputatesi. Cominciamo dal TD Garden di Boston, dove si sono affrontate le prime due della Eastern Conference, ovvero Celtics e Cavaliers. La settima tripla doppia stagionale di LeBron James (28+13 rimbalzi e 10 assist) e Kyrie Irving (28) non bastano ai detentori dell’anello, sconfitti da Isaiah Thomas (31), spalleggiato da Crowder (17+10 rimbalzi) e Horford (9+10 rimbalzi ed altrettanti assist). All’AT&T Center di San Antonio, un jumper di Leonard (31+10 rimbalzi) a 2.4″ dalla fine permette agli Spurs di battere in volata i Pacers di George (22+6 rimbalzi) e Miles (19+6 rimbalzi). Ok anche Lee e Pau Gasol (18 punti a testa). Allo Staples Center di Los Angeles, dei Rockets perfetti tra secondo e terzo periodo (74-41 il parziale) stendono i Clippers. I migliori sono Harden (26+9 assist) ed Anderson (23+7 rimbalzi), mentre agli angeleni non bastano Griffin (17), Paul (16+11 assist) e Rivers (16).

Isaiah Thomas al tiro, vanamente contrastato da Williams. I Celtics hanno sconfitto i Cavaliers di LeBron al TD Garden (foto da: spokesman.com)

Non vogliono proprio fermarsi i Wizards che, dopo aver battuto i Warriors, espugnano l’Air Canada Center di Toronto. I Capitolini, trascinati da Bogdanovic (27) e Beal (23), volano via nel secondo quarto (38-20 il parziale), tenendo poi tranquillamente a bada i Raptors, ai quali non è sufficiente la coppia DeRozan (24)-Ibaka (22+12 rimbalzi). Pesante tonfo interno per i Jazz, travolti a domicilio, alla Vivint Smart Home Arena, dai Twolves. Anche qui è decisiva la fase centrale del match (60-37 per Minnesota tra secondo e terzo quarto), con Towns (21+15 rimbalzi) e Wiggins (20) come al solito in evidenza. Exum (15) è il meno peggio per Utah. Alla Philips Arena di Atlanta, gli Hawks la spuntano sui Mavericks solo negli ultimi 30″ di gioco, grazie alle giocate del duo Millsap (18+10 assist e 8 rimbalzi)-Ilyasova (18); bene anche Schroder (17+6 assist). Nei texani bene Barnes (25) e Curry (21). All’AmericanAirlines Arena di Miami, nettissima vittoria degli Heat ai danni dei Sixers, che giusto ieri hanno appreso che Embiid salterà tutto il resto della stagione. Una sfida già indirizzata a fine primo tempo (44-64), con Tyler Johnson (24)  ed Ellington (18) sugli scudi. Covington (19) è il migliore dei Sixers.

Vincono in trasferta i Knicks, a segno all’Amway Center di Orlando, casa dei Magic. A spingere la franchigia della Grande Mela al successo è il trio composto da Porzingis (20+9 rimbalzi), Anthony (17+9 rimbalzi) e Rose (19+7 rimbalzi). Inutile, per i Magic, la prova di Fournier (22). Molto bene anche i Nuggets, corsari al BMO Harris Bradley Center di Milwaukee. Gallinari è ancora protagonista (22), con Denver brava a capitalizzare l’ottimo primo tempo (63-37 al 24′). Da segnalare anche la quarta tripla doppia in carriera di Jokic (13+14 rimbalzi e 10 assist), mentre nei Bucks non bastano Middleton (21) e Brogdon (17). Prima vittoria dall’arrivo di Cousins per i Pelicans che, allo Smoothie King Center abbattono i Pistons. Decisivo è l’ultimo periodo (15-31 il parziale), con Davis (33+14 rimbalzi) e Holiday (22) sugli scudi. Leuer (22+7 rimbalzi) e Drummond (13+17 rimbalzi) non evitano il ko agli ospiti. Infine, al Golden 1 Center di Sacramento, i Nets riescono ad interrompere la striscia di 16 sconfitte di fila, battendo a domicilio i Kings. Brook Lopez (24+8 rimbalzi) e Lin (17) sono i migliori per Brooklyn; Hield (16), Lawson (15+9 assist) e Evans (15) non bastano ai californiani.

Di seguito, il riepilogo delle partite della notte:

NEW YORK KNICKS (25-36) @ ORLANDO MAGIC (22-39) 101-90

WASHINGTON WIZARDS (36-23) @ TORONTO RAPTORS (36-25) 105-96

DALLAS MAVERICKS (24-36) @ ATLANTA HAWKS (34-26) 95-100

PHILADELPHIA 76ERS (22-38) @ MIAMI HEAT (28-33) 98-125

DENVER NUGGETS (28-33) @ MILWAUKEE BUCKS (26-33) 110-98

DETROIT PISTONS (29-32) @ NEW ORLEANS PELICANS (24-37) 86-109

CLEVELAND CAVALIERS (41-18) @ BOSTON CELTICS (39-22) 99-103

INDIANA PACERS (31-30) @ SAN ANTONIO SPURS (46-13) 99-100

MINNESOTA TIMBERWOLVES (25-36) @ UTAH JAZZ (37-24) 107-80

HOUSTON ROCKETS (43-19) @ LOS ANGELES CLIPPERS (36-24) 122-103

BROOKLYN NETS (10-49) @ SACRAMENTO KINGS (25-36) 109-100

*Tra parentesi, i record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo