Nations League, risultati 1° giornata: Italia brutta e pasticciona, Russia corsara

Serie A

Italia-Polonia 1-1: una brutta Italia trova il suo primo punto all’esordio in Nations League. Al “Dall’Ara” di Bologna, stadio che vide il ct Mancini esordire in A nel lontano 1984, è la Polonia a fare meglio, pur senza impressionare, e le occasioni migliori sono sue, ma Donnarumma è bravissimo sia su Zielinski sia su Krychowiak. L’Italia è finalmente pericolosa solo al 37° minuto con una chance per Bernardeschi, che manca la porta non di molto con un gran sinistro, ma la Polonia trova il meritato vantaggio tre minuti dopo con Zielinski, che mette in rete in spaccata un buon cross di Lewandowski. Ad inizio ripresa Bernardeschi è ancora impreciso di poco, ma la partita inizia a ristagnare e a non offrire più nulla. Gli azzurri ci mettono più impegno, ma il pallone non gira come dovrebbe. La scossa arriva con Chiesa che, appena entrato, impegna subito Fabianski in un difficile intervento. Il talento della Fiorentina ottiene al 76° un penalty per un fallo di Blaszczykowski e dal dischetto Jorginho ripristina la parità. Il match è tutto qui: poco, pochissimo azzurro, ma siamo solo all’inizio.

 

Serie B

Turchia-Russia 1-2Cheryshev porta in vantaggio gli ospiti dopo pochi minuti con un tiro al volo che fulmina Serkan. I turchi ripristinano l’equilibrio con il difensore centrale Aziz, che raccoglie una corta respinta dell’omologo Dzhikiya e insacca con un secco diagonale scoccato da dentro l’area, ma ad inizio ripresa Dzyuba manda ancora avanti la Russia raccogliendo un lancio di Gazinskiy e battendo Serkan con un tocco non bello, ma vincente.

 

Nations League pronostici scommesse

Serie C

Albania-Israele 1-0: il gol ad inizio ripresa di Xhaka regala ai balcanici un successo sofferto contro un avversario molto volitivo, ma poco concreto.

Lituania-Serbia 0-1: Tadic segna su rigore a fine primo tempo e poi ne sbaglia un altro, ma l’unica rete basta e avanza ai serbi per portare via dalla repubblica baltica tre punti importanti.

Romania-Montenegro 0-0: tanti ammoniti, un espulso per gli ospiti e poco altro. Lo 0-0 è lo specchio fedele del noiosissimo match di Ploieşti.

 

Serie D

Azerbaigian-Kosovo 0-0: la sfida tra ex sovietici e balcanici si conclude a reti bianche. Il match è dominato dai padroni di casa, che tuttavia non si rendono mai realmente pericolosi in attacco.

Far Oer-Malta 3-1: quelli dell’arcipelago si aggiudicano un match equilibrato in cui hanno dato un po’ di più dei loro avversari. Edmundsson, Joensen e Hansson firmano le reti che valgono i tre punti, mentre il gol del momentaneo 2-1 maltese di Mifsud non porta a risultati concreti.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana