Napoli-Milan 2-2, dichiarazioni post-partita Gattuso: “Creiamo tanto, ma finalizziamo poco. C’è da migliorare”

Termina 2-2 il match tra Napoli e Milan valido per la trentaduesima giornata del campionato di Serie A. Per gli azzurri a segno Di Lorenzo e Mertens, per gli ospiti decisive le reti di Hernandez e Kessié dal dischetto.

Sulla gara: “Questa partita per me ha sempre un’emozione diversa, ma tolto questo aspetto sono solamente molto arrabbiato con i miei. Quando si hanno a disposizione 6 o 7 palle gol vanno finalizzate e non lasciate lì. Negli ultimi 18-20 metri siamo poco cattivi”.

Gennaro Gattuso, 42 anni, allenatore del Napoli

Il rigore subito: “Non starò mai qui a dire se è rigore o non è rigore. L’unica cosa che voglio dire riguarda i penalty che stanno assegnando quest’anno per i falli di mano: cambiamo la regola. Le braccia servono nel movimento al calciatore”.

Aspetti da migliorare: “Oltre alla finalizzazione, c’è da stare attenti anche a quanto si subisce. Oggi al Milan non abbiamo fatto creare quasi nulla, ma in quel quasi ci hanno punito due volte su due”.

Sulla possibile permanenza di Callejon: “Questa è una bella domanda, fatta però alla persona sbagliata. Sapete già quanta stima io ho di lui”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi