Napoli-Inter, 0-0, voti e pagelle: il Napoli incontra sulla sua strada il muro dell’Inter

Gli uomini di Sarri fanno la partita, ma non riescono a sfondare il muro nerazzurro, anche grazie ad una grande prestazione di Handanovic.
Primo pareggio in campionato per il Napoli, che non riesce a sfondare il muro dell’Inter. L’attesissimo big match del San Paolo tra le prime due della classe finisce con il più classico dei risultati, mantenendo invariate le distanze tra le squadre.

Voti e pagelle

Napoli

REINA 6.5 – Reattivo, sveglio e finalmente decisivo: la grande parata su Borja Valero regala certezze al Napoli. Ora Sarri non può proprio fare a meno di Pepe.

 

HYSAJ 6.5 – Perisic è il peggiore dei clienti possibili, ma l’albanese è roccioso e finisce per sfinire il croato. Ormai è diventato un top-player ed è destinato a crescere ancora.

ALBIOL 7 – Sempre al posto giusto al momento giusto: il senso della posizione lo premia sul miracoloso salvataggio in occasione della palla gol di Vecino.

KOULIBALY 6.5 – Palla al piede ormai è una certezza ed è sempre dal suo primo passaggio che la manovra si innesca. In marcatura non lascia neanche un attimo di respiro a Icardi, che si ritrova persino il suo odore sulla pelle.

GHOULAM 6.5 – Instancabile e sempre preciso, soprattutto in fase offensiva. Terzino totale, che dà vita ad uno splendido duello con Candreva, uscito con la lingua per terra.

ALLAN 5.5 – La prima gara incolore dopo un avvio di stagione scintillante. Il riposo in Champions League gli ha fatto più male che bene, ma è un calo fisiologico di un giocatore che tira la carretta da agosto con poche soste (30′ st ROG NG).

JORGINHO 5.5 – Il Napoli per la prima volta perde fisicità in una partita in cui Diawara avrebbe potuto dare qualcosina in più. Perde il duello con Vecino, che lo mette in gabbia: l’italo-brasiliano è obnubilato dal dinamismo del centrocampo interista.

HAMSIK 6 – Nel primo tempo ha il passo del campione, dai suoi piedi partono tutte le verticalizzazioni di un Napoli che si affida alla sua genialità. Ma gli manca sempre un centesimo per fare un euro, almeno quest’anno (26′ st ZIELINSKI 6 – Il solito Zielinski: entra col piglio giusto e fa il suo, ma non si può certo chiedergli la luna).

CALLEJON 6.5 – Prende botte per tutta la partita, ma non perde la lucidità nel cambio di passo. Con Insigne a mezzo servizio le azioni più pericolose portano la sua firma, ma il gol non è mai stato il suo forte. E la gara contro l’Inter non fa eccezione.

MERTENS 5 – Skriniar e Miranda oscurano la punta centrale più guizzante del campionato. Che, allo stesso tempo, è anche la più in forma. Se non si accende lui anche una squadra come il Napoli diventa meno imprevedibile.

INSIGNE 6 – La vera forzatura è stata quella di farlo giocare nonostante l’infortunio di Manchester. E in effetti, pur giocando una buona gara, sembra frenato. Non era il caso di provare delle alternative? (33′ st OUNAS NG).

ALL. SARRI 6.5 – Memore della sconfitta nello scontro Scudetto del 2016 con la Juve a Torino, firmata dal gol di Zaza, cerca di non strafare, accontentandosi di un pareggio che è oro colato. In questo dimostra di essere diventato un allenatore da grande squadra: il risultato viene prima di tutto. E contro questa Inter, in fondo in fondo, un punto è oro.

Inter

HANDANOVIC 7,5 – Grande protagonista della serata grazie a tre interventi da fantascienza, insuperabile.

D’AMBROSIO 6,5 – Esterno affidabile rintuzza con efficacia gli attacchi del Napoli

MIRANDA 6,5 – Irruente in certe occasioni tiene comunque in piedi la baracca grazie alla sua esperienza.

SKRINIAR 7 –Questo è un difensore con i fiocchi. Sbaglia pochissimo dietro e non si fa saltare mai.

NAGATOMO 6 – Tanta corsa e sacrificio per il giapponese, fa una buona partita.

GAGLIARDINI 6 –Fa il suo in mezzo lottando come un leone, ci aspettiamo comunque di più.

BORJA VALERO 6,5 –Cervello fino misto a piedi vellutati. Trova sulla sua strada un grande Reina. (71′ JOAO MARIO 5,5 – Il suo ingresso non apporta nulla al match, deludente.)

VECINO 7 – Grandissima gara dell’ex centrocampista della Fiorentina. Abbina quantità a qualità.

CANDREVA 6,5 –Forse la migliore gara stagionale. Si sacrifica anche in fase difensiva sbagliando pochissimo. (82′ CANCELO s.v.)

PERISIC 5 –Il grande assente della serata, apporto quasi nullo in avanti. Il croato non è un mostro di continuità.

ICARDI 5,5 – Poco servito dai compagni cerca comunque di combinare qualcosa. Serata difficile. (87′ EDER s.v.)

ALL. SPALLETTI 6,5 – Ingabbia il Napoli ostruendo tutte le linee di passaggio e giocando un match accorto. Se trova anche il gioco può dire la sua anche per lo scudetto.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus