Napoli, guai per Ancelotti: scoppia il caso Insigne e il rinnovo di Mertens è sempre più lontano

Quante grane da risolvere per Carlo Ancelotti! Tralasciando lo scarso stato di forma mostrato dal Napoli nelle ultime apparizioni (0-1 contro il Cagliari e 0-0 contro il Genk), il tecnico di Reggiolo dovrà fare i conti con due questioni interne allo spogliatoio. La prima riguarda Lorenzo Insigne, che non ha accettato di buon cuore la tribuna di ieri pomeriggio. L’altra interessa Dries Mertens, il cui rinnovo appare sempre più lontano.

Ma parliamo dell’antefatto. La mancata presenza del capitano azzurro nel match contro i belgi era stata giustificata dal ds Giuntoli quale “una scelta di natura tecnico-tattica”, eppure dei segnali si erano intravisti già durante l’ allenamento della vigilia. Insigne aveva abbandonato il campo scuro in volto, scagliando un pallone contro i palloni pubblicitari. Un nuovo capitolo da aggiungere al tribolato rapporto con Ancelotti? Vedremo, ma il tecnico ha già rassicurato dicendosi pronto a schierarlo nella prossima gara di campionato.

Tuttavia, se qualcuno pensa che le difficoltà siano presto superate, si sbaglia. Nel post partita contro il Genk, anche Dries Mertens ha contribuito a tenere alta la tensione nello spogliatoio azzurro. Il suo contratto è in scadenza nel prossimo giugno. Lui vorrebbe rinnovare, ma il Napoli nicchia. Cosa accadrà? Non resta che attendere, con Ancelotti che nel frattempo dovrà gestire gli animi dei suoi giocatori.