Motomondiale GP Argentina 2017: Anteprima ed Orari Diretta TV

Dopo i fuochi d’artificio di Losail, anche il Motomondiale è pronto a tornare in pista. Gli eroi delle due ruote sbarcano in Sud America, sul tracciato argentino di Termas de Rio Hondo, che ospiterà la 14.esima edizione del Gran Premio d’Argentina. Tutti i riflettori sono puntati su Maverick Vinales che, dopo il duello con Dovizioso e l’esordio vincente in Qatar, proverà a ripetersi anche su questa pista. A caccia del pilota Yamaha andranno in primis il suo team-mate, Valentino Rossi, e Marc Marquez, senza dimenticare il Dovi. Nelle altre categorie, Morbidelli proverà ancora ad imporre la sua legge in Moto2; in Moto3, invece, dopo il successo di Mir, vedremo se i nostri sapranno rifarsi.

La partenza del Gran Premio d’Argentina 2016 (foto da: motogp.com)

MOTOMONDIALE ARGENTINA 2017 – IL CIRCUITO DI TERMAS DE RIO HONDO

Il circuito di Termas de Rio Hondo è stato inaugurato nel 2007. Inizialmente, lo sbarco del Motomondiale era previsto dal 2013, ma questo slittò di un anno a causa di una diatriba tra il governo locale e la Repsol YPF. Lungo 4.806 metri, questa pista è composta da 14 curve (9 a destra e 5 a sinistra). Dopo il breve rettilineo dei box, la prima curva è un ampio tornante a destra, seguito dopo un breve allungo da una piega molto simile, stavolta a sinistra. In piena accelerazione, si affrontano le veloci 3-4 (a destra), che lanciano sul lungo rettilineo, al termine del quale c’è la staccata più dura del circuito, quella di curva 5, altro tornante destrorso.

Il layout del circuito di Termas de Rio Hondo (foto da: motogp.com)

La lunga curva 6 (a sinistra), conduce ad un’altra staccata, quella di curva 7, praticamente a 90°. Dopo aver affrontato la piega di curva 8 (ancora a destra), un altro allungo conduce ad una sezione molto tecnica e con altimetria ondulata, ovvero le curve 9-10-11, un sinistra-destra-sinistra nel quale l’abilità dei piloti e la ciclistica delle moto vengono esaltati. Superata questa sezione, i piloti arrivano ad un’ulteriore importante staccata, ovvero quella di curva 13, altro tornante a destra, da percorrere stretti al punto di corda, per poi rialzare la moto, effettuare un repentino cambio di direzione e tagliare in corrispondenza di curva 14, a sinistra, che riporta sul rettilineo di partenza/arrivo.

MOTOMONDIALE GP ARGENTINA: UN GIRO A TERMAS DE RIO HONDO

 

MOTOGP ARGENTINA 2017 – IL PRONOSTICO

Il Gran Premio del Qatar ha confermato le sensazioni dei test per quel che riguarda Vinales, subito vincente all’esordio con la Yamaha. Il giovane spagnolo è chiamato a confermarsi su una pista dove non ha mai corso con la M1 e, soprattutto, con la quale non ha un bel rapporto, viste le due cadute in tre anni tra Moto2 e MotoGP, oltre a un 10° posto nel 2015. Dall’altra parte del box, c’è un Valentino Rossi che, dopo il podio a sorpresa di Losail, vuole fugare ogni dubbio sulla sua competitività, puntando ad essere veloce sin da subito. Non può non essere considerato tra i favoriti per la vittoria Marc Marquez, a segno due volte su questo circuito. Pur se in Qatar il catalano non ha convinto, anche a causa di una scelta di pneumatici poco felice, sarà di certo tra i migliori in Argentina.

Maverick Vinales, vincitore del Gran premio del Qatar. Saprà ripetersi anche in Argentina? (foto da: motonotizie.it)

Così come dovrebbe essere della partita anche Andrea Dovizioso, splendido protagonista nella gara d’apertura. Il forlivese ha mostrato un gran feeling con la GP17, che dovrebbe esser confermato anche a Termas de Rio Hondo, un circuito dove la Ducati è sempre andata molto bene nell’ultimo biennio. Per quanto riguarda Jorge Lorenzo, invece, è probabile che si prospetti un nuovo weekend in sofferenza, anche se è lecito attendersi dei miglioramenti, dopo la delusione di Losail. Andrea Iannone, dal canto suo, potrebbe rientrare tra gli outsider del weekend. Sempre a suo agio su questa pista, il pilota di Vasto è chiamato a riscattare la caduta del Qatar, e ne ha tutte le possibilità se riuscirà a contenere la sua foga. Sempre parlando di outsider, senza dimenticare un Dani Pedrosa che comunque non sembra attualmente in grado di giocarsela per il risultato pieno, non sono da escludere i due piloti del team Tech 3, Johann Zarco e Jonas Folger, oltre all’Aprilia di Aleix Espargaro.

ARGENTINA 2017: PRONOSTICO MOTO2 E MOTO3

In Moto2, è chiamato alla conferma il nostro Franco Morbidelli, dominatore della prova inaugurale di Losail, che gli è valsa sia la prima pole che la prima vittoria. Il centauro romano dovrà guardarsi soprattutto da Thomas Luthi e Takaaki Nakagami, gli altri due a finire sul podio in Qatar. Attenzione anche ad Alex Marquez e a Miguel Oliveira, mentre tra i nostri possono cogliere un bel risultato in particolare Lorenzo Baldassarri e Luca Marini.

In Moto3, invece, il folto gruppo di piloti italiani va a caccia della rivincita, dopo la delusione qatariota. I vari Romano Fenati, Niccolò Antonelli, Fabio Di Giannantonio, Andrea Migno e Nicolò Bulega punteranno al bersaglio grosso, mentre ci si aspetta una reazione da Enea Bastianini, finora in grossa difficoltà tra test e prima gara stagionale. Per quanto riguarda gli stranieri, riflettori puntati, ovviamente, sul vincitore di Losail, Joan Mir, oltre che sui connazionali Jorge Martin e Aròn Canet, oltre che sullo scozzese John McPhee. 

MOTOMONDIALE ARGENTINA 2017 – METEO ED ORARI TV

Il meteo potrebbe riservare qualche scherzo soprattutto al sabato. Ma andiamo con ordine. Al venerdì, su questa zona dell?Argentina, è previsto cielo sereno o poco nuvoloso, con temperature che potranno arrivare anche sui 30 C°. Sabato si prevedono scrosci di pioggia, in particolare a metà giornata, con le temperature che non dovrebbero superare i 20/21 C°. Meteo di nuovo favorevole la domenica, con cielo sereno e temperature sui 26 C°. Come il Gran Premio del Qatar, anche quello d’Argentina sarà visibile in diretta esclusiva su Sky Sport MotoGP HD e in differita su TV8.

MOTOMONDIALE ARGENTINA 2017 SKY (DIRETTA ESCLUSIVA)

Venerdì 7 Marzo

PL1 Moto3 14:00-14:40
PL1 MotoGP 14:55-15:40
PL1 Moto2 15:55-16:40
PL2 Moto3 18:10-18:50
PL2 MotoGP 19:05-19:50
PL2 Moto2 20:05-20:50

Sabato 8 Marzo

PL3 Moto3 14:00-14:40
PL3 MotoGP 14:55-15:40
PL3 Moto2  15:55-16:40
Qualifiche Moto3 17:35-18:15
PL4 MotoGP 18:30-19:00
Q1 MotoGP  19:10-19:25
Q2 MotoGP  19:35-19:50
Qualifiche Moto2 20:05-20:50

Domenica 9 Marzo

Warm Up Moto3 14:40-15:00
Warm Up Moto2 15:10-15:30
Warm Up MotoGP   15:40-16:00
Gara Moto3 18:00
Gara Moto2 19:20
Gara MotoGP 21:00

MOTOMONDIALE ARGENTINA 2017 TV8 (DIFFERITA)

Sabato 8 Aprile

Studio MotoGP 20:00
Qualifiche Moto3/ Moto2/ MotoGP (Sintesi) 21:15
Studio MotoGP 22:30

Domenica 9 Aprile

Gara Moto3 (differita) 21:00
Gara Moto2 (differita) 22:30
GaraMotoGP (differita) 24:00

MOTOMONDIALE ARGENTINA – ALBO D’ORO (SOLO MOTOGP)

Il Gran Premio d’Argentina vanta 13 edizioni nel Motomondiale (12 volte presente la classe regina, 500/MotoGP), del quale ha anche rappresentato la prima gara in assoluto al di fuori dell’Europa, nel 1961. La sua presenza nel calendario, però, è stata tutt’altro che continuativa. L’evento si disputa dal 2014 a Termas de Rio Hondo, mentre nelle 10 edizioni precedenti si è corso all’Autodromo Oscar Alfredo Galvez di Buenos Aires, lo stesso che ha ospitato la Formula 1.

Valentino Rossi taglia vittorioso il traguardo dell’edizione 2015 (foto da: motoblog.it)

(1961) – Buenos Aires – Jorge Kissling (ARG, Matchless)

(1962) – ” ” – Benedicto Caldarella (ARG, Matchless)

(1963) – ” ” – Mike Hailwood (GBR, MV Agusta)

(1981) – ” ” – Non in programma

(1982) – ” ” – Kenny Roberts (USA, Yamaha)

(1987) – ” ” – Eddie Lawson (USA, Yamaha)

(1994) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1995) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1998) – ” ” – Mick Doohan (AUS, Honda)

(1999) – ” ” – Kenny Roberts Jr. (USA, Suzuki)

(2014) – Termas de Rio Hondo – Marc Marquez (SPA, Honda)

(2015) – ” ” – Valentino Rossi (ITA, Yamaha)

(2016) – ” ” – Marc Marquez (SPA, Honda)

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo