MotoGP Valencia 2016, Marquez: “Con altri due giri, probabilmente vincevo”

Dopo le cadute di Phillip Island e Sepang, Marc Marquez è tornato a ruggire e ha concluso la gara conclusiva della stagione 2016 in 2° posizione. Un Marquez che, dopo uno start rivedibile, ha atteso alle spalle di Rossi e Iannone, scannatisi a lungo, per poi portare l’assalto appena entrati nella seconda metà di gara. Lorenzo era già lontano, ma Marquez, per poco, non gli è piombato addosso, grazie ad una migliore scelta di pneumatici.

Marc Marquez chiude la stagione con un 2° posto (foto da: mundomotero.com)
Marc Marquez chiude la stagione con un 2° posto (foto da: mundomotero.com)

Il grande problema di questa gara è stata la partenza” – commenta il centauro di Cervera – “A causa di un problema alla frizione ho perso tante posizioni. Poi è stata molto dura superare gli altri, poichè in accelerazione perdevo molto e in staccata ero al limite“.

Passo dopo passo, però, sono riuscito ad avvicinarmi” – continua Marc – “Quando ne ho avuto l’opportunità, ho iniziato ad attaccare e, forse, con due giri in più avrei vinto. Jorge comunque ha fatto una gara incredibile, risultando il più rapido in tutto il weekend. Noi siamo contenti di aver chiuso con quest’acuto, con un podio, ed è quello che ci interessa“.

Lorenzo ha spinto tanto all’inizio” – spiega il pilota Honda – “Se parti dietro, in questa pista superare è un bel problema. Ho faticato tanto a passare Valentino ed Andrea, almeno fino a quando le loro gomme non sono calate. Non riuscivo proprio a trovare uno spazio dove infilarmi, nonostante volessi andare più forte. Nel finale, però, con pista libera la moto è andata davvero bene“.

Questo è stato un anno molto particolare, con 9 vincitori diversi” – conclude lo spagnolo – “Abbiamo anche avuto tante gare bagnate. Noi non siamo stati la miglior moto in assoluto, andando fortissimo su alcuni circuiti e più lenti in altri. Qui, nonostante le altre Honda siano state in difficoltà, io sono arrivato davanti, e vorrà pur dire qualcosa. Adesso ci sono i test e l’inverno per essere pronti in vista del 2017 e provare ad essere ancora molto forti“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo