MotoGP Thailandia 2019, Risultati Qualifiche: pole con record per Quartararo

Fabio Quartararo ha ottenuto la pole position (7° in carriera, 4° in MotoGP) nella seconda edizione del Gran Premio di Thailandia, quintultima prova del Motomondiale 2019. L’1:29.719 ottenuto in Q2 dal pilota del team Petronas vale anche il nuovo record del circuito di Buriram. In prima fila trovano posto, come in Aragona, anche Maverick Vinales, Yamaha (+0.106), e Marc Marquez, Honda HRC (+0.212); da sottolineare che sia Marc che Fabio, negli ultimi istanti di Q2, sono finiti per terra in curva 5. Ottima seconda fila per Franco Morbidelli, Petronas Yamaha SRT (+0.712), e per Danilo Petrucci, Ducati (+0.803), ai quali farà compagnia Jack Miller, Ducati Pramac (+0.878).

Quarta pole stagionale, settima in carriera, per Fabio Quartararo il quale, nelle qualifiche di Buriram, precede in prima fila Maverick Vinales e Marc Marquez (foto da: motogp.com)

In terza ci saranno Andrea Dovizioso, Ducati (+0.973), Joan Mir, Suzuki (+1.016), e Valentino Rossi, Yamaha (+1.022); anche il Dottore si è steso in curva 5 in Q2. Quarta fila, quindi, con Alex Rins, Suzuki (+1.059), Pol Espargaro, KTM (+1.346), ed Aleix Espargaro, Aprilia (+1.539). In quinta fila troviamo Cal Crutchlow (LCR Honda CASTROL), Takaaki Nakagami (LCR Honda IDEMITSU) e Francesco Bagnaia (Ducati Pramac); in sesta Andrea Iannone (Aprilia), Miguel Oliveira (KTM Tech 3) e Tito Rabat (Ducati Avintia Racing). In settima fila partiranno Jorge Lorenzo (Honda HRC), Karel Abraham (Ducati Avintia Racing) e Mika Kallio (KTM); chiude solitario in ottava fila Hafizh Syahrin (KTM Tech 3).

Griglia di Partenza Gran Premio di MotoGP di Thailandia:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 326.2 1’29.719
2 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 325.3 1’29.825 0.106 / 0.106
3 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 327.2 1’29.931 0.212 / 0.106
4 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 321.4 1’30.431 0.712 / 0.500
5 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 330.2 1’30.522 0.803 / 0.091
6 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 331.2 1’30.597 0.878 / 0.075
7 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 327.2 1’30.692 0.973 / 0.095
8 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 326.2 1’30.735 1.016 / 0.043
9 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 321.4 1’30.741 1.022 / 0.006
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 326.2 1’30.778 1.059 / 0.037
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 325.3 1’31.065 1.346 / 0.287
12 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 325.3 1’31.258 1.539 / 0.193
13 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 329.2 1’30.969 0.284 / 0.013
14 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 323.3 1’31.388 0.703 / 0.419
15 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 324.3 1’31.416 0.731 / 0.028
16 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 323.3 1’31.428 0.743 / 0.012
17 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 320.4 1’31.499 0.814 / 0.071
18 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 328.2 1’31.554 0.869 / 0.055
19 99 Jorge LORENZO SPA Repsol Honda Team Honda 327.2 1’31.605 0.920 / 0.051
20 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 328.2 1’31.773 1.088 / 0.168
21 82 Mika KALLIO FIN Red Bull KTM Factory Racing KTM 321.4 1’31.849 1.164 / 0.076
22 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 319.5 1’31.979 1.294 / 0.130

 

MOTOGP THAILANDIA 2019, CRONACA Q1

Dopo una mattinata caratterizzata da pioggia e rinvii, la situazione della combinata è ovviamente rimasta ferma alle risultanze della PL2 di ieri. Così, nella prima parte delle qualifiche di Buriram troviamo a contendersi i due posti per la Q2, tra gli altri, i vari Danilo Petrucci e Cal Crutchlow, che possono essere indicati come favoriti, i quali però dovranno fare non poca attenzione soprattutto a Francesco Bagnaia e a Takaaki Nakagami. Il primo crono interessante è per Lorenzo, in 1:32.402, subito battuto da Pol Espargaro, in 1:31.887. Caschi rossi per i nostri Bagnaia (1:31.416) e Petrucci, che però abortisce il primo tentativo. Continuano a spingere praticamente tutti: Pol Espargaro si riporta al comando (1:31.230); Bagnaia non migliora e viene scavalcato al 2° posto da Crutchlow (+0.146). Nakagami (+0.319) risale in 4° posizione, seguito da Oliveira.

A metà sessione, dietro i primi cinque, troviamo Lorenzo, Syahrin, Rabat, Kallio, Abraham, Petrucci e Iannone. Male soprattutto il ternano che, dopo aver alzato il piede nel primo tentativo, non è riuscito a trovare un tentativo adeguato. Dopo una breve sosta ai box per montare pneumatici nuovi, rientrano tutti di nuovo in pista. E sembra arrivare la risposta di Petrucci, che vola nei due settori centrali, passando sul traguardo in 1:30.685, ottimo tempo; Crutchlow è altrettanto buono, e sul traguardo rimedia 284 millesimi, in 2°posizione. Peccato per Bagnaia, che finisce nella ghiaia in curva 7, dopo aver perso l’anteriore. Mentre Lorenzo sale in 6° posizione, è da tener d’occhio Pol Espargaro il quale, sul traguardo, passa in 2° posizione, meglio dell’inglese per soli 13 millesimi (+0.271). Iannone è 5°, ma occhio a Crutchlow: casco rosso nel T1, Cal fa due caschi grigi nei settori centrali, ma sbaglia all’ultima curva. Passano in Q2, quindi, il Petrux e Pol Espargaro.

MOTOGP THAILANDIA 2019, CRONACA Q2

Questi i partecipanti alla fase decisiva delle qualifiche thailandesi: Maverick Vinales, Valentino Rossi, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli per la Yamaha; Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Jack Miller per la Ducati; Alex Rins e Joan Mir per la Suzuki; Marc Marquez per la Honda; Pol Espargaro per la KTM ed Aleix Espargaro per l’Aprilia. In pista per il primo tentativo: la scelta che va per la maggiore è hard-soft; Miller e Rossi con doppia soft, Mir e Petrucci con media-soft. Marquez è il primo a passare sul traguardo, e il suo tempo è subito importante: 1:30.649. Morbidelli e Mir sono distanti, mentre arriva Vinales, in 1:30.332, andando al comando; Petrucci s’inserisce in 3° posizione, superato da Quartararo. Marquez comincia a spingere sul serio, e ottiene in 1:30.109, tornando al comando.

Bene Morbidelli, 3° virtuale, con Miller e Dovi rispettivamente 5° e 6°, con Rossi 8° e anche caduto in curva 5 purtroppo. Attenzione a Quartararo, che sfonda l’1:30 (1:29.920); ma Marquez prova subito a replicare, ma si ferma ad appena 11 millesimi. Questa la classifica a metà Q2: Quartararo, Marquez, Vinales, Morbidelli, Miller, Mir, Dovizioso, Petrucci, Rossi, Rins, Aleix e Pol Espargaro (senza tempo). Nuovo tentativo per il #12 della Yamaha, che fa casco rosso al T2; Maverick perde un decimo e mezzo nel T3, chiudendo a 270 millesimi dal francese; il giro, però, viene cancellato per aver ecceduto i limiti della pista in uscita dalla penultima curva. Valentino, intanto, è tornato nel suo box, e si rilancerà con la seconda moto.

Ancora Vinales, che si avvicina pur rimanendo 3° (+0.176). Errore di Quartararo in curva 1, con il pilota Petronas costretto a rilanciarsi; Mir casco rosso al T1, ma passa molto lento al secondo rilevamento. Petrucci sale in 5° posizione (+0.603), dietro a Morbidelli; Marquez è abbastanza lento, con Quartararo che riparte a cannone con due caschi rossi, per poi concludere in 1:29.719, mettendo in cassaforte la pole e il nuovo record della pista thailandese. Anche perché cade Marquez in curva 5, che stava spingendo al limite. Rossi chiude in 8° posizione, scavalcato dal Dovi, che termina 7°. A terra anche Quartararo, che non si era fermato, visti i due caschi rossi nei primi due settori; arriva Vinales (+0.106), che soffia la 2° posizione al #93 della Honda. Questo il finale: pole di Quartararo, seguito da Vinales, Marquez, Morbidelli, Petrucci, Miller, Dovizioso, Mir, Rossi, Rins, Pol ed Aleix Espargaro.

Qui classifica e tempi delle Qualifiche del Gran Premio di Thailandia 2019, classe MotoGP.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo