MotoGP, Tardozzi: “Dovizioso ha tutto per giocarsela con Marquez”

Andrea Dovizioso, senza ombra di dubbio, è la sensazione di questo campionato 2017. Dopo esser tornato alla vittoria nel Gran Premio di Malesia 2016, interrompendo un digiuno che durava dal Gran Premio di Gran Bretagna 2009, il forlivese ha inanellato grandi prestazioni quest’anno, in particolare tre splendide vittorie. A spiccare su tutte è il capolavoro di 10 giorni fa in Austria, dove l’ha spuntata su Marc Marquez in un duello al fulmicotone fin sul traguardo.

La gioia di Andrea Dovizioso, sul podio austriaco del Red Bull Ring (foto da: paddock-gp.com)

Un Dovizioso nuovo, cambiato, più consapevole dei propri mezzi e della propria forza, che può guardare con fiducia al futuro prossimo, con una classifica che lo vede a 158 punti, -16 da Marquez. Davide Tardozzi, team manager Ducati, alla vigilia del weekend di Silverstone elogia il proprio pilota, non partito assolutamente sotto i riflettori, rubatigli almeno inizialmente dal nuovo arrivato, Jorge Lorenzo.

Nessuno credeva che avremmo potuto lottare per il titolo, ma Dovi ha dimostrato di poter rientrare nel novero dei favoriti” – ha sottolineato Tardozzi a Motorsport.com – “D’ora in poi possiamo chiamarlo ‘Professore’. Tutto quello che ha fatto in Austria, lo ha fatto intenzionalmente. Nella sua mente era chiaro quello che sarebbe successo ed ha agito come ci aveva detto prima della gara“.

Dovi non ha bisogno di essere supportato psicologicamente” – continua Tardozzi – “Quello di cui ha bisogno è il supporto che gli possiamo offrire a livello strategico, e lui ha il gruppo per farlo. Dovi ha una grande forza di volontà e battere Marquez all’ultima curva non è una cosa che possono fare tutti“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo