MotoGP, Suzuki 2017: Rins, “Sono impaziente di scendere in pista”

La Suzuki, stamattina, ha svelato alla stampa, a Sepang, la nuova GSX-RR, la moto che proverà a contendere a Honda, Yamaha e Ducati il proscenio della MotoGP. Dopo le dichiarazioni di Andrea Iannone (clicca qui), ecco quelle del rookie spagnolo Alex Rins.

La presentazione della nuova Suzuki MotoGP, con Andrea Iannone ed Alex Rins (foto da: corsedimoto.it)

La caduta di Valencia non mi crea dolore in moto, ma solo la mattina quando mi sveglio” – ha esordito Rins , richiamando la brutta scivolata dei test di Novembre scorso – “Ma sono in forma e domani vedremo come sarà il mio feeling con la moto. La caduta ci ha fatto perdere tempo prezioso, facendomi saltare i test di Jerez. Nonostante tutto, sono riuscito a prepararmi bene e penso di poter recuperare. Non vedo l’ora di cominciare“.

La cosa più importante sarà crescere passo passo” – continua il 21enne catalano – “Se si vuol andare forti da subito, diventa più difficile capire a fondo la moto. Ho cambiato la mia metodologia di allenamento, concentrandomi sulla resistenza visto che la moto è più potente e più pesante. Ho anche svolto molto allenamento cardio. Nel corso dell’inverno mi sono impegnato decisamente nella preparazione fisica. Sicuramente sarà dura guidare con queste temperature domani, ma sarà anche molto divertente“.

Non ho paura della pioggia, che probabilmente bagnerà l’asfalto” – conclude Rins – “Sarà la seconda volta che potrò guidare questa moto e sono solamente impaziente di tornare in sella. Domani ci concentreremo sul passo e cercheremo di recuperare il tempo perduto. Credo che non proveremo molte cose domani“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo