MotoGP, stop alle Wild Card nella stagione 2020: niente GP di Catalunya per Lorenzo

La nuova politica di riduzione costi “taglia” le gare a invito. Niente ritorno in pista per il numero 99, così come per Pirro e Pedrosa.

Salvo sorprese, tra poco più di due mesi scatterà il mondiale MotoGP sul tracciato spagnolo di Jerez de la Frontera. L’emergenza Coronavirus e le conseguenti ripercussioni sul budget di tutto il circus iridato, impediranno ai team della top class di assegnare le proverbiali wild card ai rispettivi collaudatori. Sfuma dunque il tanto atteso ritorno in pista del neo tester Yamaha Jorge Lorenzo, già pronto a tornare in sella alla M1 in occasione del GP di Catalunya.

Jorge Lorenzo torna in Yamaha da collaudatore. Con la scuderia dei tre diapason, il 99 ha vinto 3 titoli mondiali e 43 Gran Premi.

La stessa sorte toccherà anche al connazionale ed ex rivale Daniel Pedrosa, nuovo collaudatore KTM e dal quale proprio Lorenzo ereditò la Honda a fine 2019. Anno “sabbatico” anche per lo specialista in wild card che risponde al nome di Michele Pirro, protagonista di ben 37 GP da tester Ducati.

Daniel Pedrosa collauda la nuova KTM 2020 dopo una carriera trascorsa da uomo di punta della Honda (foto: motoblog)

Michele Pirro, collaudatore Ducati dalla stagione 2013

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus