MotoGP, Meregalli: “Vale non mi sorprende più. Se torna è perchè ce la può fare”

In attesa di sapere il fondamentale responso del consulto presso il Centro Medico del circuito di Motorland Aragon, continua a far parlare di sé Valentino Rossi, grazie al suo recupero lampo dalla frattura scomposta di tibia e perone della gamba destra, rimediata il 31 Agosto mentre si allenava in enduro. Dopo una due giorni di test a Misano Adriatico in sella ad una Yamaha stradale, il Dottore ha deciso di provare a scendere in pista nel Gran Premio d’Aragona.

Massimo Meregalli, team manager della Yamaha (foto da: sports.okezone.com)

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, il team manager della Yamaha, Massimo Meregalli, ha detto la sua su tutta questa situazione: “Ormai Valentino non mi sorprende più. Inizialmente, parlando anche con il dottore che lo ha operato, il rientro era previsto per Motegi. Poi però al telefono l’ho sentito sempre meglio ed ho cominciato a credere che potesse anticiparlo“, dice Meregalli.

E’ una sua decisione. Se l’ha presa, significa che ce la può fare. Sono convinto che non tornerà solo per girare, ma perché si sente competitivo” – ha continuato Meregalli – “Nel caso dovesse superare le visite mediche, allora Valentino prenderà parte alla prima sessione di libere. Alla conclusione della stessa, il suo primo obiettivo sarà di capire quali siano le sue condizioni. Poi deciderà. Anche in questo caso, la Yamaha non spingerà per una o per l’altra scelta. Se non dovesse sentirsela, abbiamo pronta la soluzione alternativa (ovvero van der Mark)”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo