MotoGP, Maverick Vinales: “Facile essere considerati i favoriti con una M1 così”

Maverick Vinales è tornato subito nella posizione alla quale ci aveva abituato dal suo passaggio in Yamaha, ovvero in testa alla classifica dei tempi. L’ex Suzuki è stato il grande protagonista della seconda giornata dei test di Phillip Island, realizzando il miglior tempo (1:28.847), insieme a tutta una serie di giri molto veloci.

Maverick Vinales, il più veloce della seconda giornata di test australiani della MotoGP (foto da: elperiodico.com)

Vinales non nasconde la sua soddisfazione: “Ieri ero andato a letto deluso poichè, non avendo montato la gomma da tempo, non capivo dove fossimo. Oggi però sono riuscito subito a scendere sull’1:28, intuendo che ieri era stata solo una parentesi negativa. Abbiamo svolto un gran lavoro, con tanti ottimi giri anche con gomme usate“.

Nel pomeriggio abbiamo lavorato con la moto nuova ed abbiamo fatto un buon passo avanti a livello di handling” – spiega lo spagnolo – “Su questa pista serve una moto maneggevole, perché ci sono tanti cambi di direzione. Forse in Qatar faremo un altro step con la moto nuova ed il nuovo telaio. Dobbiamo provare, anche nei long run, perché è difficile vedere le differenze in cinque giri“.

Queste sue ormai consuete prestazioni velocistiche lo stanno portando ad essere considerato come il primo degli anti-Marquez. Questo il parere di Vinales in proposito: “Con una moto come questa, tutti ti vedono come favorito. Anche Valentino ieri ha fatto dei buoni tempi ed oggi aveva un buon passo. Tutto quello che posso dire è che la moto mi piace e che la squadra ha una grande esperienza. Devo essere veloce e costante, ma non si può mai sapere, magari arrivo alla prima gara e faccio fatica. Ci sono ancora diverse cose da migliorare, ma mi sento pronto e tranquillo“.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SNAI

5€ Bonus Scommesse alla Registrazione

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo