MotoGP Gran Premio Portimao 2020: Le dichiarazioni piloti dopo le PL odierne

Prima di scrivere la parola fine in maniera definitiva alla stagione 2020 di MotoGP, i piloti si apprestato a disputare questo ultimo round in Portogallo, per la prima volta nel circuito di Portimao.

Nella giornata di oggi si sono svolte le consuete due sessioni di PL dove i vari piloti hanno potuto prendere confidenza con la pista e studiare una strategia vincente, sicuramente con la testa più leggera, visto che sia il campionato piloti che quello costruttori hanno già il vincitore stagionale: si tratta dello spagnolo Joan Mir con la sua Suzuki.

Il neo-campione nelle due sessioni di oggi non ha certamente brillato con settimo e sesto posto nelle PL, lascerà la scena ai suoi compagni, visto che la lotta per il podio mondiale è tutt’altro che chiusa? Una cosa è certa, lo spettacolo non mancherà sicuramente.

Fonte: profilo Twitter MotoGP

In corsa rimangono certamente l’italiano Morbidelli (deciso nel voler confermare il suo secondo posto mondiale) i due spagnoli Rins e Vinales, senza sottovalutare anche l’altro pilota Yamaha Quartararo.

 Oltre ai “soliti” sopracitati, sorprendono i due piloti che hanno concluso in testa le due sessioni di PL, rispettivamente Oliveira, pilota di casa in terra lusitana ed il francese  Johann Zarco. Da evidenziare l’ottima prova di Vinales ed Espargaro entrambi con secondo e terzo tempo in ambedue le sessioni odierne.

Il migliore degli italiani nelle prove di oggi è senza dubbio il forlivese Dovizioso, dodicesimo e settimo tempo per lui e la sua Ducati, che guiderà Domenica per l’ultima volta. Fatica molto invece Morbidelli che ancora non è riuscito a trovare il giusto ritmo in pista.

Ricordiamo che le PL non sono semplicemente delle sessioni di pure “prove” ma i dieci migliori piloti nella classifica combinata delle prime tre PL accederanno direttamente al secondo turno di qualifica mentre i restanti piloti dovranno prima disputare anche il Q1.

Vediamo cosa hanno dichiarato i vari protagonisti di oggi:

Maverick Vinales

“Questo è un tracciato fantastico! È così bello! Mi piace molto. Onestamente, non mi importava dei tempi sul giro, cercavo solo di godermi l’esperienza. Sicuramente la moto funziona bene, e stiamo guidando ottimamente in pista.

Vinales

E’ stato bello provare tutte le gomme oggi per capire quale direzione seguire domani, e vedremo cosa succederà. Tutti sono veloci. I primi 15 piloti sono in 1’39, quindi tutto è molto serrato. Siamo tutti al limite, cercheremo di fare un altro passo avanti domani”.

Johann Zarco 

“I tempi si abbasseranno, qualcuno farà anche 1’38”, l’importante sarà riuscire ad avere una moto confortevole e costante. Se riuscissi a lottare per la pole sarebbe perfetto. Essere davanti a tutti è sempre bello, anche se è soltanto venerdì. Ho fatto due giri buoni, devo ammettere che avere altri piloti davanti è stato d’aiuto perché qui ci sono molte curve cieche. 

Fonte: profilo Twitter MotoGP

Dopo le FP1 non ero contento, sentivo la moto fuori controllo. Poi negli ultimi 20 minuti delle seconde libere siamo riusciti a fare il passo avanti decisivo e le sensazioni sono migliorate. Adattarsi alla pista, nei primi giri, è stato complicato perché la moto si impennava e non riuscivo ad avere riferimenti. Poi ho messo a posto delle cose ed è arrivato il piacere di guidare, questo è il bello della MotoGP che ti permette di fare cose incredibili”.

Andrea Dovizioso

“È un tracciato molto affascinate, soprattutto per il pubblico, mentre per guidarci non è il massimo per il mio stile perché servono marce corte, devi usare sempre l’angolo, la moto si impenna sempre e non puoi usare la potenza. Complessivamente, mi aspettavo peggio, ma speravo di andare meglio anche se al pomeriggio siamo cresciuti e il feeling non è male.

La gente, in generale, ha la memoria corta, ma credo che nessuno, dal mio arrivo in Ducati, si sarebbe aspettato che avremmo fatto così bene, con tante vittorie e lottando per il mondiale: la mia avventura in rosso è andata meglio del previsto, ma speravo finisse meglio. Quanto alla possibilità di vincere il titolo costruttori devo dire che farebbe sempre piacere e significherebbe che abbiamo fatto una bella gara, ma i piloti non guardano molto la classifica costruttori: lo fanno se non hanno altro da guardare…”.

Franco Morbidelli

“Pista fantastica, inizialmente ho faticato con tutti i saliscendi, ma nel pomeriggio mi sono trovato a mio agio: era importante provare più gomme possibili per capirne il rendimento.

Spero di fare un altro step e migliorare il mio livello, anche se siamo tutti abbastanza vicini pure su una pista così difficile”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus