MotoGP, GP Spielberg 2019: le dichiarazioni di Marquez e Bradl dopo le prove libere

Nel feudo ducatista del Red Bull Ring è il solito Marc Marquez a griffare il venerdì di prove libere. Dopo il secondo posto in FP1 alle spalle di Dovizioso, il cabroncito cambia passo nella sessione pomeridiana, stampando 1.23:916 e ribadendo, se mai ce ne fosse bisogno, l’intenzione di farla da padrone anche su un circuito dove non ha mai vinto:

Sono molto soddisfatto di questo primo giorno. – il commento di Marquez – Abbiamo attuato la solita strategia, lavorando moltissimo sulla gomma soft per valutare il nostro passo gara. Il risultato ci soddisfa, siamo in linea con quanto fatto da Dovizioso e anche le Yamaha di Vinales e Quartararo hanno mostrato grande competitività. In vista di domani rimangono un paio di dubbi da sciogliere, legati a quale carena e a quale telaio utilizzare. Negli ultimi due turni di libere prenderemo le decisioni definitive in ottica gara“.

 Marc Marquez  (foto da: motogp.com)

Il venerdì di Stefan Bradl, invece, si chiude con il 15° crono nella tabella dei tempi:

Sono contento di questo primo giorno ma sono convinto che domani possiamo fare ancora meglio. Siamo a otto decimi da Marc e a soli tre dalla top ten, che rimane il mio riferimento per la gara. C’è moltissima bagarre su questo circuito e tanti piloti così vicini a livello di tempi sul giro ne sono la conferma. Domani sfrutteremo le ultime due sessioni di libere per prepararci al meglio in vista della qualifica“.

Stefan Bradl, pilota in sostituzione di Lorenzo, durante il Gp del Sachsenring.
Fonte: Twitter Bradl