MotoGP, GP Catalunya: la conferenza stampa del giovedì

Le dichiarazioni di Dovizioso, Viñales, Mir, Pol Espargaro e Alex Marquez

Il mondiale MotoGP arriva al giro di boa e si prepara al tradizionale weekend catalano sul circuito del Montmelò. Dopo sette gare la corsa al titolo non è mai stata così incerta e al momento il capoclassifica è Andrea Dovizioso, apparso in sofferenza negli ultimi appuntamenti in sella alla Ducati:

Questo è un campionato davvero indecifrabile. Tutti hanno avuto problemi in momenti differenti e nessuno è riuscito ad avere continuità di risultati. Il mondiale è più aperto che mai ma se vogliamo giocarci le nostre carte in ottica iridata dobbiamo fare un grande step. In Ducati stiamo lavorando per migliorare le cose e speriamo di ottenere continuità di risultati“.

Staccato di un solo punto dal forlivese c’è Maverick Vinales, fresco vincitore al Gran Premio dell’Emilia Romagna:

Arriviamo a Barcellona con grande carica dopo la vittoria sul tracciato di Misano. Il campionato è una grande incognita e sono convinto che resterà aperto ancora per molto. L’obiettivo è quello di cercare di essere costanti in questa seconda parte del campionato. Qui a Barcellona proveremo a fare un grande risultato visto che il mio feeling con il circuito è davvero ottimo

Vinales

A quattro punti dalla vetta, incombe la mina vagante Joan Mir, quarto in classifica generale ma sicuramente tra i più in forma grazie ai due podi conquistati nelle ultime tre gare:

In questa stagione è fondamentale rimanere concentrati al 100%. Veniamo da un buon trend di risultati e l’obiettivo è quello di confermare questo rendimento. Il titolo? Non sento la pressione perchè non mi sento un competitor in lotta per il mondiale. Ho fatto qualche podio ma non ho mai vinto una gara. Se dovessi vincere una o due gare allora potremmo anche pensare al campionato“.

Grande attesa, in vista del GP di casa, anche per Pol Espargaro e Alex Marquez:

Vogliamo fare una grande gara e vogliamo lottare per la vittoria, ma chiudere nella top five sarebbe comunque un grande risultato” – ha spiegato il centauro della KTM che nel 2021 erediterà proprio la moto del fratello dell’otto volte campione del mondo: “Abbiamo attuato qualche modifica a livello di set up e crediamo che possano aiutarci a fare uno step importante. Il potenziale è molto alto” ha concluso Alex Marquez

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus