MotoGP Austria 2019, Risultati Qualifiche: Marquez imprendibile e da record!

Sempre e soltanto lui. Marc Marquez si prende la pole al Red Bull Ring, valevole per il Gran Premio d’Austria 2019, e tocca quota 59 pole in classe regina (87.esima in carriera). Anche sui saliscendi della Stiria il #93 fa un altro mestiere, ottenendo il miglior crono con un fantastico 1:23.027, disperdendo gli avversari. In prima fila con lui l’ottimo Fabio Quartararo, Petronas Yamaha SRT (+0.434), e un Andrea Dovizioso, Ducati (+0.488), che ritrova una prima fila che mancava dall’Argentina. Seconda fila con Maverick Vinales, Yamaha (+0.496), ed i bravissimi Francesco Bagnaia, Ducati Pramac (+0.625), e Takaaki Nakagami, LCR Honda IDEMITSU (+0.642), vere sorprese di queste qualifiche. In terza fila ci saranno Alex Rins, Suzuki (+0.654), Jack Miller, Ducati Pramac (+0.661), e Cal Crutchlow, LCR Honda CASTROL (+0.727); quarta per un deluso Valentino Rossi, Yamaha (+0.790), Pol Espargaro, KTM (+0.839), e Danilo Petrucci, Ducati (+0.937), caduto nel finale di Q2. A seguire, in quinta fila ci sono Miguel Oliveira (KTM Tech 3), Franco Morbidelli (Petronas Yamaha SRT) e Tito Rabat (Ducati Avintia); in sesta Johann Zarco (KTM), Karel Abraham (Ducati Avintia) e Andrea Iannone (Aprilia). In settima, infine, Aleix Espargaro (Aprilia), Hafizh Syahrin (KTM Tech 3) e Stefan Bradl (Honda HRC).

Grazie alla pole ottenuta al Red Bull Ring, Marc Marquez è il nuovo primatista per pole position in MotoGP, toccando quota 59 (foto da: motogp.com)

Griglia di Partenza Gran Premio di MotoGP d’Austria:

1 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 311.2 1’23.027
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Petronas Yamaha SRT Yamaha 302.5 1’23.461 0.434 / 0.434
3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Ducati Team Ducati 308.5 1’23.515 0.488 / 0.054
4 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 305.0 1’23.523 0.496 / 0.008
5 63 Francesco BAGNAIA ITA Pramac Racing Ducati 308.5 1’23.652 0.625 / 0.129
6 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 304.2 1’23.669 0.642 / 0.017
7 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 305.9 1’23.681 0.654 / 0.012
8 43 Jack MILLER AUS Pramac Racing Ducati 310.3 1’23.688 0.661 / 0.007
9 35 Cal CRUTCHLOW GBR LCR Honda CASTROL Honda 310.3 1’23.754 0.727 / 0.066
10 46 Valentino ROSSI ITA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 304.2 1’23.817 0.790 / 0.063
11 44 Pol ESPARGARO SPA Red Bull KTM Factory Racing KTM 305.9 1’23.866 0.839 / 0.049
12 9 Danilo PETRUCCI ITA Ducati Team Ducati 306.8 1’23.964 0.937 / 0.098
13 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Tech 3 KTM 302.5 1’24.130 0.301 / 0.202
14 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 302.5 1’24.270 0.441 / 0.140
15 53 Tito RABAT SPA Reale Avintia Racing Ducati 305.9 1’24.389 0.560 / 0.119
16 5 Johann ZARCO FRA Red Bull KTM Factory Racing KTM 305.0 1’24.392 0.563 / 0.003
17 17 Karel ABRAHAM CZE Reale Avintia Racing Ducati 306.8 1’24.423 0.594 / 0.031
18 29 Andrea IANNONE ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.3 1’24.526 0.697 / 0.103
19 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 303.3 1’24.749 0.920 / 0.223
20 55 Hafizh SYAHRIN MAL Red Bull KTM Tech 3 KTM 305.0 1’24.759 0.930 / 0.010
21 6 Stefan BRADL GER Repsol Honda Team Honda 308.5 1’25.020 1.191 / 0.261

MOTOGP AUSTRIA 2019, CRONACA Q1

Prima parte delle qualifiche austriache. Cal Crutchlow è sicuramente il favorito numero uno per il superamento del taglio; per il secondo slot dovrebbero giocarsela in particolare Franco Morbidelli e Miguel Oliveira, stando a quanto visto finora, con un occhio anche a Francesco Bagnaia, Johann Zarco ed Aleix Espargaro. I primi a far segnare un tempo cronometrato sono Pecco ed Aleix, ma entrambi sbagliano tra curva 9 e 10, rovinando il giro ad un pò di colleghi; il primo tentativo migliore, quindi, è di Zarco (1:25.051). Tornano sul traguardo veloci Oliveira (1:24.830) e soprattutto Crutchlow (1:24.389), che va in testa. Ma arriva Bagnaia, che realizza un 1:24.261; prova a replicare Crutchlow, ma si ferma a 37 millesimi dal torinese.

A metà Q1, dopo i primi due troviamo nell’ordine Rabat, Morbidelli, Zarco, Oliveira, Syahrin, Bradl, Aleix Espargaro, Iannone ed Abraham. Tutti di nuovo in pista, con Crutchlow e Bagnaia ultimi a lasciare i box. Si lancia Morbidelli, trainando Iannone e Rabat; il pilota romano del team Petronas è 4°, seguito da Iannone e preceduto dallo spagnolo del team Avintia Racing. Pecco accende un casco rosso nel T2, ma non si migliora per questione di centesimi; occhio al Morbido, che sale secondo a 9 millesimi dal torinese. Ma arriva come un fulmine Oliveira (1:24.130), mentre Crutchlow, dopo due caschi rossi nei primi due settori, alza il proprio tempo; l’inglese si rilancia, così come Bagnaia, ed entrambi volano; Cal passa in 1:23.829, Pecco in 1:23.928. I due staccano il pass per la Q2. Eliminati Oliveira, Morbidelli, Rabat, Zarco, Abraham, Iannone, Aleix Espargaro, Syahrin e Bradl.

Classifica e tempi della Q1 nel Gran Premio d’Austria 2019, classe MotoGP (foto da: motogp.com)

MOTOGP AUSTRIA 2019, CRONACA Q2

Questi i partecipanti alla Q2 del Red Bull Ring: Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci, Jack Miller e Francesco Bagnaia per la Ducati; Marc Marquez, Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami per la Honda; Valentino Rossi, Maverick Vinales e Fabio Quartararo per la Yamaha; Alex Rins per la Suzuki e Pol Espargaro per la KTM. Il primo a passare sulla linea del traguardo è Vinales, seguito a ruota dai connazionali Pol Espargaro e Rins; il pilota Yamaha fa un 1:23.986, seguito a un decimo dal pilota KTM, poi sopravanzato da Rins. Rossi è 4°, mentre arriva Marquez (1:24.020). Prosegue con ottima velocità Maverick, che vola e migliora ancora (1:23.628). Ottimi Crutchlow e Rossi, momentaneamente 2° e 3°, poi scavalcati da Quartararo e da Marquez, con il #93 che passa al comando in 1:23.359.

Ancora indietro gli ufficiali Ducati, mentre Jack Miller passa al 4° posto; Dovi e Petrux sono rispettivamente 6° e 9°. A metà sessione, Marquez comanda su Vinales, Quartararo, Miller, Crutchlow, Dovizioso, Rossi, Nakagami, Petrucci, Rins, Bagnaia e Pol Espargaro. Tutti si fermano ai box, e i primi a tornare sul tracciato sono Vinales e Pol Espargaro, seguiti da Miller; poi via via tutti gli altri. Non riesce a migliorare il #12 della Yamaha, mentre Pol Espargaro passa in 7° posizione; buono Miller, ma resta 4°. Dovi è 3°, con Vinales che lima qualcosa e Rossi 6°. Ma Marquez è veloce in maniera clamorosa, e scende a 1:23.027. Pazzesco. Intanto Bagnaia passa in 7° posizione, facendo arretrare Valentino in ottava; altro passaggio per Dovizioso, che scavalca Vinales ed è 2°; male Petrucci, che cade in curva 4. Bravissimo Bagnaia, 4°, subito scalzato da Quartararo, che all’ultimo migliora ancora ed è 2°. La pole è di un incredibile Marquez, con Quartararo e Dovizioso (3°) in prima fila; poi Vinales, Bagnaia (5°), Nakagami, Rins, Miller, Crutchlow, Rossi (10°), Pol Espargaro e Petrucci (12°).

Classifica e tempi della Q2 nel Gran Premio d’Austria 2019, classe MotoGP (foto da: motogp.com)

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo