MotoGP 2018 Malesia, Marquez: “Una vittoria ottenuta grazie a tante motivazioni”

Marc Marquez vince a Sepang e fa cifra tonda. Lo spagnolo in Malesia ha ottenuto la 70.esima vittoria in carriera, 44.esima in MotoGP, nona stagionale, trionfando tra l’altro dalla posizione più arretrata di partenza in carriera. Un Marquez capace quasi immediatamente di portarsi in 3° posizione, andando poi all’attacco di Johann Zarco e superandolo nel corso del 5° passaggio. Da lì è partito l’inseguimento al leader, Valentino Rossi, concluso a 4 tornate dalla fine con la caduta del pilota Yamaha in curva 1, che ha spalancato a Marc la strada verso la vittoria.

Nona vittoria stagionale per Marc Marquez che, in Malesia, approfitta della caduta di Valentino Rossi e trionfa ancora una volta (foto da: MotoGP.com)

E’ stata dura partire dalla settima posizione, dato che alla prima curva non ero riuscito ancora a recuperare posizioni” – ha commentato a caldo Marquez – “Nel corso del primo giro, però, sono riuscito a compiere dei sorpassi. In realtà non sono riuscito a guidare granché bene ed ho dovuto prendere qualche rischio. Una volta in 2° posizione, ho visto che Valentino stava provando ad andare via, ma non mi sono mai arreso“.

Eravamo entrambi al limite e lui purtroppo ha commesso un errore. Mi dispiace che Valentino sia scivolato” – continua il catalano – “Mi sono passate tante cose per la testa, dal 2015 alla caduta in Australia, ma avendo già vinto il Mondiale ho potuto prendermi dei rischi. Sono arrivato al traguardo sfinito, ma ho raggiunto il mio obiettivo, guidando con il cuore più che con la testa. Non avevo mai vinto partendo dalla settima posizione in griglia, e questa è stata una motivazione extra; io voglio vincere sempre, o almeno provarci“.

Ho rischiato di cadere più di una volta, soprattutto in curva 9; per evitare questi problemi serve andare al limite durante le Libere. Alcune volte funziona, altre no. Vengo spesso criticato per i rischi che mi prendo nelle prove, ma tutto ciò mi è utile per recuperare determinate situazioni al limite la domenica“, aggiunge lo spagnolo il quale, con questo risultato, ha garantito alla Honda il titolo Costruttori: “Stiamo andando nella giusta direzione. In Malesia non ero mai andato troppo bene e ho vinto. A Valencia, nell’ultima gara, dobbiamo puntare a chiudere al meglio questa splendida stagione“.

Il Gran Premio di Malesia, infine, ha visto la chiusura di ogni discorso iridato anche nelle altre categorie, con i trionfi di Jorge Martin in Moto3 e di Francesco Bagnaia in Moto2. Marquez fa i complimenti ai due giovani colleghi: “Voglio congratularmi sia con Martin che con Bagnaia per essere riusciti a conquistare il titolo, soprattutto con Jorge che è uno dei nostri“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo