Moto GP, Dovizioso carico per il GP di Germania

Non gli era mai successo, almeno in Moto GP. Andrea Dovizioso si presenta all’appuntamento del Sachsenring da leader del campionato del mondo piloti. Dopo la gara di Assen, infatti, il pilota di Forlì ha superato Vinales, vittima di una caduta.

Il momento è quindi è magico per Desmodovi che ha dimostrato di aver raggiunto quella maturità e consapevolezza nei propri mezzi che, fino a quel momento, aveva mostrato solo quando vinse anni fa il mondiale della 125.

Non va tolto il merito alla sua moto. La Ducati si sta dimostrando molto affidabile e soprattutto competitiva su quasi tutti i circuiti del mondiale. A differenza di Lorenzo, il pilota italiano sta sfruttando a meglio le potenzialità della sua moto. La speranza è che anche in Germania possa continuare il trend positivo.

Sul Sachsenring, infatti, Dovizioso non è mai riuscito ad andare molto bene. Il pilota italiano, come riportato da it.motosport.com, ha detto di sperare che il nuovo asfalto della pista possa favorire un suo buon risultato, soprattutto in ottica mondiale.

Andrea Dovizioso solleva il trofeo del vincitore in quel del Montmelò (foto da: thecheckeredflag.co.uk)

Come sempre bisognerà valutare il comportamento delle gomme, soprattutto in questo caso visto che qui nessuno ha potuto provare con il nuovo asfalto“. Queste le parole di Dovizioso, che ha ammesso che sarà importante capire il tipo d’impatto che avranno le moto sulle modifiche apportate a questo circuito.

Arrivare in Germania da leader del mondiale mi da molta soddisfazione ma non cambierà il mio modo di correre perché”. Cosi ha proseguito Desmodovi, che poi ha detto che il suo obbiettivo e cercare di ragionare gara per gara per ottenere più punti possibili.

 Per questo motivo, ha concluso Dovizioso sarà molto importante lavorare bene per migliorare la moto e rendere competitiva per gareggiare al meglio per questa gara e difendere la leadership del mondiale appena conquistata.

Anche perché la classifica mondiale è molto corta e qualsiasi errore può costare caro.