Mondo del calcio in lutto: morto Giorgio Squinzi, presidente del Sassuolo

Un grave lutto sconvolge il mondo del calcio. Il patron del Sassuolo e l’amministratore unico della Mapei, Giorgio Squinzi, è morto in serata a Milano, presso l’Ospedale San Raffaele. Gravemente malato da qualche settimana, ha perso la propria battaglia all’età di 76 anni, lasciando la moglie Adriana Spazzoli e i figli Marco e Veronica

Conosciuto per essere stato il presidente di Confindustria fino al 2016, Giorgio Squinzi aveva legato il proprio nome anche al ciclismo, sport nel quale fondò il Team Mapei. Con quest’ultimo ottenne risultati di prestigio quali: 5 Parigi-Roubaix, 3 Giri delel Fiandre, 2 Giri di Lombardia, 2 Liegi-Bastogne-Liegi, un Giro d’Italia e una Vuelta.

In ambito calcistico, invece, è da menzionare la memorabile scalata effettuata dal suo Sassuolo, passato dalla C-2 alla A nel giro di 10 stagioni. Addirittura nel 2015/2016, la squadra raggiunse una storica qualificazione all’Europa League.

In vista dei funerali, il comune di Sassuolo proclamerà una giornata di lutto cittadino, mentre già in questi istanti tutto il mondo del calcio sta lanciando messaggi di cordoglio. Basti pensare alla Roma, al Milan (compagine di cui era tifoso) al presidente del Napoli De Laurentiis e all’ex calciatore neroverde Francesco Acerbi. Quest’ ultimo fu sostenuto proprio dal patron neroverde durante la battaglia contro il cancro che lo tenne lontano dai campi per diversi mesi.