Mondiali, quarti di finale: Svezia-Inghilterra 0-2: britannici in semifinale dopo 28 anni

Un’Inghilterra attenta e piacevole batte in maniera relativamente agevole una Svezia coriacea, ma inconcludente. Ai sudditi di Sua Maestà basta segnare un gol per tempo, di Maguire nel primo e di Alli nel secondo, per passare il turno ed approdare, dopo ben 28 anni, in semifinale, dove attendono la vincente di Russia-Croazia.

L’inizio non è certamente folgorante: Svezia e Inghilterra curano moltissimo la fase difensiva e gli spazi sono pochi; da subito, insomma, si capisce che questa gara verrà sbloccata da un episodio isolato. A far venire qualche brivido agli scandinavi ci pensa il solito Kane, capocannoniere intenzionato a non fermarsi, che intorno al 20° minuto prova a concludere da fuori al termine di un bell’assolo di Sterling, ma il suo destro da fuori area è fiacco e si spegne a lato di poco.

Alla mezz’ora arriva l’episodio che cambia il match: come già ampiamente dimostrato nelle precedenti uscite, gli inglesi sono pericolosissimi da calcio piazzato e la zuccata di Maguire su corner di Young non fa eccezione trafiggendo Olsen. I tentativi degli uomini di CT Andersson non producono alcun pericolo dalle parti di Pickford e l’Inghilterra prova ad approfittare degli spazi aperti lasciati dagli svedesi affidandosi alla velocità di Sterling, che in chiusura di tempo sfiora il raddoppio: il rapidissimo esterno del Manchester City aggancia al volo un pallone difficilissimo e si presenta al cospetto di Olsenche gli ostruisce il passaggio; Sterling riprende poi palla, ma anziché passarla al ben piazzato Kane, si intestardisce nel dribbling e prova ad andare a segno trovando solo la provvidenziale deviazione di Granqvist. Questo è l’ultimo sussulto di un primo tempo complessivamente noioso.

La seconda frazione si apre con una grande parata di Pickford, bravissimo a respingere con la mano aperta un gran colpo di testa di Berg su cross dalla sinistra di Augustinsson. Si tratta, tuttavia, di un fuoco di paglia perché l’Inghilterra riprende velocemente a controllare il match e pianta le tende nella metà campo svedese spingendo sempre più insistentemente fino a trovare il meritato raddoppio: al minuto 59 un cross di prima di Lingard arriva ad Alli, che stacca nell’area piccola e, sempre di testa, batte ancora Olsen.

Un minuto dopo Claesson sfiora il clamoroso 1-2 con una conclusione da dentro l’area dopo una tanto bella quanto improvvisa azione gialloblu, ma Pickford è ancora bravissimo a respingere. Il portiere inglese è ancora protagonista al 72′ su una conclusione di Berg indirizzata al centro della porta, mentre poco prima l’Inghilterra aveva sfiorato il tris con un tiro di Maguire da buona posizione, ma altissimo, su ennesima azione d’angolo.

Da questo momento in poi le due squadre tirano i remi in barca e non accade più niente di interessante.

TABELLINO

Svezia (4-4-2): Olsen; Krafth (84′ Jansson), Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Ekdal, Forsberg (65′ Olsson); Berg, Toivonen (65′ Guidetti). CT: Andersson

Inghilterra (3-5-2): Pickford; Walker, Stones, Maguire; Young, Lingard, Henderson (84′ Dier), Dele Alli (77′ Delph), Trippier; Sterling (91′ Rashford), Kane. CT: Southgate

Arbitro: Kuipers (Hol)

Marcatori: 30′ Maguire e 59′ Alli

Ammoniti: Guidetti, Maguire e Larsson

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana