Mondiali Qatar 2022, Iran a rischio esclusione: perché l’Italia non può essere ripescata

2000 donne non sono potute entrare allo stadio, la FIFA chiede spiegazioni. Nonostante ciò, ecco perché sperare in un ripescaggio è inutile.

Arriva sempre quel momento in cui una piccola parte di noi, anche inconsciamente, cerca di aggrapparsi ad un qualcosa di irrazionale per ristabilire un certo equilibrio nel proprio destino.

Il destino dell’Italia, purtroppo, è stato segnato dalla sconfitta con la Macedonia del Nord nelle semifinali di playoff dei Mondiali di Qatar 2022, ma un beffardo scenario ha ridato quota ad un clamoroso ripescaggio dei nostri azzurri, ipotesi, però, altamente improbabile.

Il soggetto delle “speranze azzurre” è l’Iran che sarebbe a rischio esclusione dai Mondiali. Un’ipotesi ancora da definire e che, probabilmente, non si risolverà con l’estromissione della selezione a Qatar 2022, ma che sicuramente, per la risonanza che l’episodio ha avuto, potrebbe obbligare la FIFA a muoversi.

Durante il match contro il Libano, infatti, ben 2000 donne con regolare biglietto non sono potute entrare allo stadio per ragioni attribuibili ad un gesto discriminatorio.

La FIFA, appresa la notizia, ha voluto far chiarezza pubblicando una nota ufficiale che chiedeva ulteriori chiarimenti e spiegazioni sulla spiacevole vicenda che, però, sembra avere come colpevole le autorità locali di Mashhad piuttosto che il nucleo calcistico iraniano.

Dunque, difficile pensare ad una certa esclusione dell’Iran che mobiliterebbe la FIFA a dover trovare una selezione pronta a sostituirla.

L’Italia è sicuramente la squadra con il miglior ranking e la scelta della “nuova partecipante” sarebbe di discrezione della FIFA che potrebbe decidere di chiamare gli azzurri anche per una questione di prestigio.

Eppure, dal punto di vista meritocratico un’eventuale ripescaggio dell’Italia per “meriti sportivi” farebbe imbestialire (e non poco) molte altre selezioni, in primis la stessa Macedonia che ci ha regolarmente battuti.

C’è da considerare che, in caso di sostituzione, è molto probabile che non venga presa una squadra in maniera casuale, ma utilizzando un preciso criterio che (in questo caso) sarebbe da attribuire alle squadre della stessa zona d’appartenenza, quindi l’Asia.

Quindi squadre come Emirati Arabi, Australia e Perù (che si giocheranno i playoff del girone asiatico) sono ben più accreditate rispetto alla nostra selezione.

Sicuramente, la mancanza di norme fisse su questa ipotesi hanno dato vita ad un grande polverone di speranze e di preghiere ma è probabile che la FIFA farà di tutto per evitare qualsiasi tipo di polemica e l’Italia, purtroppo, ha distrutto il proprio sogno perdendo contro i macedoni.

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

Copyright © stadiosport.it - È vietata la riproduzione di contenuti e immagini, in qualsiasi forma.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Bonus FreeBet 500€
fino a 500€ in FreeBet a partire dal primo deposito

Puoi giocare solo se sei maggiorenne – Il gioco può causare dipendenza

Caratteristiche:
Triplo Bonus!
5€ in Bonus Scommesse +20€ in Game Bonus

Fino a 100€ Sul Primo Deposito - Codice Bonus ITA125

William Hill si impegna a sostenere il Gioco Responsabile

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus del 50% fino a 100€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Consulta le probabilità di vincita sul sito di ADM.

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it