Monaco: futuro in bilico per Fabinho

Senza dubbio, il Monaco di Jardim è tra le più belle sorprese e realtà di questa stagione calcistica: primo posto nella Ligue 1 e quarti di Champions League con scalpo nell’ultimo turno sul Manchester City di Pep Guardiola, sono risultati che non possono che soddisfare dirigenza e tifoseria monegasca.

Ma vincere fa sì che gli occhi di tutte le avversarie sia a livello nazionale che europeo, vadano a cadere sui gioielli che hanno reso tali possibili questi risultati.

Se nelle ultime settimane, il nome del giovanissimo Mbappé rimbalzava su tutti i quotidiani, accostato già a diversi grandi club, nelle ultime ore non si fa altro che parlare di Fabio Henrique Tavares, meglio noto comeFabinho“.

 

Per gli addetti ai lavori, il brasiliano classe ’93 è il vero perno del successo della squadra di Jardim che ha avuto l’intuizione di spostarne la posizione sul campo, da terzino destro di grande spinta a mezz’ala, cardine nel centrocampo fisico e tecnico del Monaco.

Il ragazzo appare infatti completo e abile sia in fase offensiva che difensiva ma è anche dotato di un buon piede e un’ottima visione di gioco che gli consente di cimentarsi anche in fase di impostazione.

L’età poi, è dalla sua parte, avendo già acquisito esperienza  a sufficienza per trascinare la squadra ma essendo, allo stesso tempo, destinato a crescere ancora con evidenti ampi margini di miglioramento.

L’interesse sul giocatore circola da tempo e da parte di diversi top club da ogni campionato europeo, come ha confermato anche l’agente in più interviste.

Tra le prime a muoversi per il brasiliano ci sarebbero le due squadre di Manchester e l’Arsenal, ma anche Barcellona e Inter, pur essendo ancora soltanto semplici contatti e che potrebbero non precludere una sua permanenza nel Principato di Monaco anche per il prossimo anno.

Non si parla quindi ancora di cifre, offerte o vere e proprie trattative; Fabinho per ora, preferisce far parlare il campo cosa che, in questa stagione, gli sta riuscendo più che bene.