Milan, summit con l’agente di Kessie: distanza per il rinnovo

Troppa distanza tra la domanda richiesta dall’entourage dell’ivoriano e l’offerta della società rossonera: la volontà del giocatore di rimanere al Milan e la sua importanza nello spogliatoio faranno da leva per un riaggiornamento tra le parti.

Non è arrivata la tanto attesa fumata bianca per il rinnovo di uno dei calciatori chiave della stagione rossonera: Frank Kessie. Ieri mattina si è tenuto un summit a Casa Milan tra l’agente del centrocampista, George Atangana, e i vertici della dirigenza milanista, per fare un po’ il punto della situazione e prospettare quello che sarà il futuro di questo giocatore.

Attualmente Kessie guadagna circa 2.2 milioni di euro a stagione, ma le ottime e convincenti prestazioni non sono passate inosservate; ragion per cui Atangana si è seduto al tavolo chiedendo di duplicare lo stipendio del proprio assistito: da 2.2 a 4.5 milioni netti a stagione per rimanere ed essere protagonista al Milan. Consci (e pure soddisfatti) della crescita esponenziale e del rendimento fin qui impeccabile, Maldini e Massara non sembrano però voler superare i 3.5/4 mln all’anno, bonus inclusi. L’incontro, dunque, si è concluso con un nulla di fatto, anche se da ambo le parti c’è tutta l’intenzione di proseguire insieme.

Saranno comunque previsti, più avanti, ulteriori incontri, perché il Milan non ha nessuna intenzione di perdere il giocatore, forse per distacco e continuità il migliore di un campionato quasi perfetto. Per non dimenticare l’eventuale qualificazione alla prossima Champions League: altro tassello di fondamentale importanza che permetterebbe allo stesso Kessie sia di calcare palcoscenici di primissima fascia, che la possibilità di consacrarsi come uno dei centrocampisti, al momento, più forti d’Europa.

Kessie è il punto fermo della squadra di Pioli, il fulcro della manovra rossonera, il motorino inesauribile che corre in lungo e in largo. 40 presenze condite da 10 gol e 4 assist considerando campionato e coppe, secondo miglior marcatore della squadra dietro all’eterno Ibrahimovic. Quantità e qualità, abnegazione e spirito di sacrificio in mezzo al campo: la carta d’identità ideale per continuare ad essere un giocatore da Milan.

La dirigenza farà di tutto per poterlo avere nelle prossime stagioni, sbaragliando di fatto ogni tentativo delle big europee (l’ultimo sondaggio è stato del Chelsea) di accaparrarsi le prestazioni dell’ivoriano, e di continuare insieme una storia d’amore che, dopo qualche screzio iniziale, finalmente è sbocciata.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus