Milan-Juventus, le dichiarazioni pre partita di Vincenzo Montella:”Domani bisogna dare tutto, sarà la partita della svolta”

Il tecnico dei rossoneri carica l’ambiente in vista del big match di domani a San Siro contro la Juventus, chiedendo ai suoi giocatori il massimo impegno per dare una svolta definitiva alla propria stagione.

Il tecnico del Milan,Vincenzo Montella, si è presentato in conferenza stampa alla vigilia del big match di “San Siro” contro la Juventus. Nel corso dell’incontro con la stampa, il tecnico dei rossoneri ha definito la sfida di domani come quella della svolta e chiede ai suoi giocatori di dare il massimo. Montella dopo aver visto dei passi in avanti nella vittoria ottenuta sul campo del Chievo, vuole che anche contro i bianconeri si continui su questa strada, consapevole che la squadra può fare molto di più.

Riguardo alla formazione titolare che scenderà in campo, l’ex aeroplanino metterà al centro del suo sistema di gioco lo spagnolo, Suso, vero uomo in più della squadra rossonera, sul quale Montella ha detto di averlo un pò penalizzato quando si è passati a giocare col 3-5-2, inoltre si è detto dispiaciuto per l’infortunio di Bonaventura, specie ora che gli aveva trovato la giusta collocazione  . A proposito del 3-5-2, il tecnico milanista ha spiegato del perché lo ha voluto attuare, dicendo che era adatto per esaltare Conti, il quale poi purtroppo si è infortunato, tornando invece agli uomini a disposizione, c’è molta fiducia nei confronti di Calhanoglu, autore di un’ottima prestazione al “Bentegodi“, e crede che un goal importante a San Siro lo potrà sbloccare in via definitiva.

Parlando degli avversari, vale a dire della Juventus, il tecnico ha fatto riferimento ai precedenti della scorsa stagione, dove i rossoneri disputarono ottime prestazioni, vincendo in campionato e soprattutto la Supercoppa Italiana a Doha, quindi spera che anche domani si ripeta la stessa storia. Non sono mancate parole di elogio da parte di Montella verso il suo collega juventino, Massimiliano Allegri, ammirandolo per come gestisce bene le pressioni, soprattutto lo ricorda nel suo ultimo anno al Milan, quando riuscì a soffiare la qualificazione in Champions League alla Fiorentina, a quel tempo allenata proprio dall’attuale tecnico rossonero.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Rocco Calandruccio

Informazioni sull'autore
Docente e opinionista radiofonico, collaboro con StadioSport da maggio 2016. Il calcio è la mia filosofia di vita, pratico Calcio a 5 con amore e passione, ma adoro scrivere tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.
Tutti i post di Rocco Calandruccio