Milan: emesso bond da 123 milioni quotato a Vienna, sottoscritto da Elliott

Carlo Festa, giornalista che si occupa di storie societarie e finanza, ha rivelato alcuni dettagli riguardanti la nuova società che ha rilevato il Milan nel suo blog sul sito del Sole 24 Ore.
Secondo Festa, sta giungendo al termine tutto il meccanismo finanziario che ha permesso a Yonghong Li di acquistare il Milan a fronte di un esborso di 740 milioni di euro.

Il giornalista riferisce che un passaggio cruciale sarà l’emissione di un “bond” che dovrebbe avvicinarsi ai 123 milioni di euro. Questo bond andrebbe a comprendere i 73 milioni rimborsati alle banche italiane, a cui verranno aggiunti circa 50 milioni di euro da utilizzare per il calciomercato.

Questo bond, che sarebbe stato quotato a Vienna, dovrà essere sottoscritto dal fondo Elliott, ovvero il gruppo che ha elargito a Yonghong Li un prestito di 303 milioni di euro, dandogli così la possibilità di acquistare il Milan.

Sotto il profilo industriale, l’obiettivo è quello di aumentare velocemente il fatturato in Asia, in modo da poter rimborsare il prestito di Elliott entro 18 mesi. Nel frattempo, alcune banche asiatiche, come ad esempio Citic, si sarebbero proposte per studiare le modalità per un’eventuale quotazione nella Borsa di Hong Kong. Yonghong Li spera comunque che vengano scongelati quei fondi che sarebbero dovuti servire per l’acquisto del Milan, ma che furono bloccati del governo di Pechino.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gabriele Arcifera

Informazioni sull'autore
Vivo a Roma e sono laureto in Scienze politiche e relazioni internazionali alla Sapienza. Amo il calcio e la mia passione mi spinge a mettermi quotidianamente alla prova con un solo sogno nel cassetto: diventare un grande giornalista sportivo.
Tutti i post di Gabriele Arcifera