Milan: Calabria salta il Torino

Domenica sera il Milan sarà atteso da una cruciale sfida esterna contro il Torino e, all’appello dei convocati, mancherà con ogni probabilità Davide Calabria.

Il terzino destro ha infatti alzato bandiera bianca nel corso della semifinale di Coppa Italia di ieri sera, persa 0-1 contro la Lazio, per un colpo subito al ginocchio quasi al termine della prima frazione di gioco.

(Fonte: Profilo Twitter MilanLive.it)

Il timore, a qualche ora di distanza dalla sua sostituzione e dalla fine del match, è che il problema possa essere di natura muscolare ma eventuali aggiornamenti saranno possibili solo dopo gli esami a cui sarà sottoposto in giornata.

Ieri però, il giocatore, all’uscita dallo stadio, è stato fotografato mentre lasciava San Siro con le stampelle ed è questo uno degli indizi che non fa filtrare ottimismo per le possibilità di vederlo al via già domenica sera nell’attesissimo posticipo contro il Torino che, in caso di vittoria, aggancerebbe in classifica proprio i rossoneri.

Per il Milan il ko di Calabria sarebbe una nuova brutta notizia, un’ulteriore tegola in un periodo già di suo per nulla positivo sia per le prestazioni generali che per i punti ottenuti oltre che per gli obiettivi stagionali che si stanno sempre più complicando.

Archiviata negativamente la vicenda Coppa Italia con una sconfitta dolorosa per il morale della squadra di Rino Gattuso che vedeva, in questa competizione, una potenziale occasione per nobilitare questa coda della stagione, il Milan si getterà adesso a capofitto sugli ultimi impegni di campionato per aggiudicarsi l’ambito quarto posto che vale l’accesso alla prossima Champions League, a questo punto l’obiettivo minimo per poter sorridere a fine maggio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini