Marsiglia: tutti i segreti della cura Garçia

Quando Garçia è arrivato a Marsiglia il 20 ottobre, la squadra era al dodicesimo posto della Ligue 1. Dopo il 5-1 di ieri sera ai danni del Montpellier, è risalito al quinto posto in classifica e chi faceva ironia sul suo talento da allenatore forse adesso deve ricredersi. I più critici potranno comunque affermare che fare bene in Francia non equivale a far bene in Italia, certo è che Garçia ha preso un Marsiglia a pezzi e lo ha trasformato in una squadra vera. 

Fonte immagine: Laroma24.it

L’Olympique di oggi è una squadra brillante e imprevedibile che può mettere in difficoltà chiunque. Non è ancora al top dal punto di vista mentale e quando entra in campo molle, è solita prendere “sonori schiaffoni” (come nel doppio confronto con il Monaco in cui ha perso 4-1 e 4-0). In tredici partite comunque, il Marsiglia ha totalizzato 6 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte e si può dire che sia sulla strada per la guarigione.

La cura Garçia ha avuto effetti immediati su Gomis, che  si è reso protagonista di 7 centri nelle ultime 13 partite finendo nel mirino di diversi club. Con un Gomis così, il Marsiglia può sognare una qualificazione nell’Europa che conta e permettere a Garçia di rifarsi con la sorte. Su 12 partite in campo europeo con la Roma infatti, Rudi Garçia ne ha vinte soltanto due.