Manchester United, nuovo sponsor da 275 milioni: TeamViewer

La nuova partnership dovrebbe portare nelle casse dei Red Devils introiti pari a 55 milioni annui. Un grande traguardo per i rossi di Manchester che riescono ad ottenere un accordo pari a quello tuttora in essere con Chevrolet, nonostante la difficile congiuntura economica che ci troviamo ad affrontare.

Il Manchester United si conferma uno dei club più ricchi dell’intero panorama calcistico, nonché uno dei brand più appetiti al mondo. Oggi i “Red Devils” hanno annunciato una nuova partnership con TeamViewer, software che gestisce le connessioni in remoto, che fungerà da sponsor di maglia per i prossimi cinque anni.

Il nuovo sponsor, che andrà a sostituire Chevrolet, presente sulle magliette dello United dal 2015, garantirà introiti per 55 milioni all’anno. Un totale di 275 milioni di euro che lo United andrebbe ad incassare, dunque, lasciando inalterati i propri ricavi rispetto all’accordo precedente. Un obiettivo non banale quello raggiunto dal club, visto e considerato che ci troviamo in epoca di Pandemia, e che il Covid-19 ha prodotto ingenti danni economici che hanno interessato anche il mondo del calcio.

Ma il Manchester United non è una squadra qualsiasi: oltre agli innumerevoli trofei (tra cui tre Coppe dei campioni), i “Red Devils” vantano circa 650 milioni di tifosi in tutto il mondo e hanno un fatturato annuo che sfora sempre il muro del mezzo miliardo, nonostante gli effetti della pandemia si siano fatti sentire anche sul ricco calcio d’oltremanica, e lo United nell’ultimo esercizio chiuso a ottobre 2020 hanno fatto registrare un calo di 127 milioni rispetto all’anno precedente.

Numeri questi che rendono il Manchester United un brand dalle enormi potenzialità commerciali piuttosto che una semplice squadra di calcio. Lo dimostra la cifra esorbitante che TeamViewer è stata disposta ad investire, credendo fermamente in un progetto che punta a riportare i tifosi all’Old Trafford sfruttando le enormi potenzialità delle tecnologie da remoto che il software può offrire, creando contesti di realtà aumentata. Un compito arduo da soddisfare, ma che rappresenta una sfida stimolante soprattutto in periodo di lockdown e stadi vuoti.

C’è grande soddisfazione nelle parole di Richard Arnold, amministratore delegato del club: Siamo estremamente orgogliosi di questa partnership con una delle compagnie di software più dinamiche a livello globale. L’abilità di connettere persone e permettergli di collaborare a distanza non è mai stata così importante come in questo periodo. Non vediamo l’ora di lavorare al fianco di Team Viewer per innovare e creare nuove soluzioni per connettere persone e aziende”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus