Manchester City: le difficoltà di Guardiola

Dopo due sconfitte pesanti in Premier League contro il Chelsea e il Leicester, riparte il Manchester City di Guardiola che regola 2-0 il Watford di Mazzarri. Una vittoria che rilancia le ambizioni dei citizens, che purtroppo devono fare i conti con il brutto infortunio di Gundogan. Per lui si teme una grave lesione dei legamenti del ginocchio e potrebbe stare fuori per parecchio tempo.

guardiola

Tutto semplice per il City, in vantaggio al 33′ con un eurogol di Zabaleta (non segnava in Premier League da due anni) e capace di chiudere i conti solo a quattro minuti dalla fine con David Silva. La vittoria sul Watford, però, lascia in bocca quel sapore agrodolce di chi sa che la rimonta è quasi impossibile. Il Chelsea di Conte è distante sette punti e non sembra conoscere crisi, mentre il City alterna prestazioni eccellenti a partite al limite della decenza.

C’è la sensazione che il carisma di Conte abbia “ammazzato” una Premier League che sembrava saldamente nelle mani di Manchester (sponda City o United) e che soprattutto Guardiola stia risentendo della rivalità accesa con Antonio Conte, capace di infliggergli un 3-1 casalingo dopo essere passato in svantaggio. Questo fine settimana arriva l’Arsenal secondo in classifica e c’è solo un risultato utile a disposizione: la vittoria.