Liverpool-Inter, conferenza stampa pre-partita Inzaghi: “Un gol nel primo tempo per sognare”  

Un Simone Inzaghi molto motivato quello che si è presentato al consueto appuntamento con la conferenza stampa pre-Champions League. Tanti gli argomenti affrontati dal tecnico in vista della gara che i suoi affronteranno contro il Liverpool, per il ritorno degli ottavi di Champions League.

Sugli avversari: “Insieme a Bayern Monaco e Manchester City, il Liverpool è la terza squadra più forte d’Europa. Domani giocheremo ad Anfield, il loro templio, sarà durissima, ma conosco il nostro potenziale”. 

Come ci arriva l’Inter: “Abbiamo avuto 3 giorni per preparare la gara più difficile della stagione. I ragazzi sono però concentrati, le nostre motivazioni sono a mille e la gara d’andata, nella quale avremmo meritato di più, ci servirà come sprono”. 

Simone Inzaghi, 45 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Sorteggio sfortunato: “È chiaro che l’Iran non ci ha aiutato. Eppure se approcciamo bene alla gara, facendo un gol, qualche chance può venirsi a creare”. 

Recuperi: “Perisic sta bene, è rientrato. Out Barella, squalificato e Kolarov, fuori lista. Presente anche il presidente in Inghilterra”. 

Gara con il Bologna: “Avrei voluto giocare prima quel match, ma non è stato possibile, ora c’è un ricorso in atto. Dovremo farci trovare pronti all’occorrenza”. 

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi