Lione-Juventus, Sarri: “La Champions League è un sogno. Partita pericolosissima, loro faranno grande gara”

Le parole dell’allenatore della Juventus Maurizio Sarri alla vigilia del match di Champions League contro il Lione. Il tecnico toscano ha parlato anche della situazione legata al Coronavirus e alla presenza dei tifosi juventini a Lione.

Domani alle ore 21:00 la Juventus sarà ospite del Lione nella partita valevole per l’andata degli ottavi di finale di Champions League.

Dopo essere tornati alla vittoria in trasferta in campionato, i bianconeri vogliono dare continuità trovando il successo anche in quel di Lione. Un risultato positivo potrebbe rivelarsi molto importante considerato il ritorno all’Allianz Stadium.

La partita contro il Lione, però, non si preannuncia affatto semplice e lo stesso Maurizio Sarri è stato di questo avviso nella conferenza stampa di presentazione delle partita. Il tecnico toscano si aspetta una grande prova da parte degli uomini di Rudi Garcia e non sarà facile portare a casa la vittoria nonostante i favori del pronostico: “Giochiamo contro una squadra pericolosa che quest’anno ha avuto l’unico difetto della discontinuità. Non possiamo fare affidamento su questo perché loro faranno una grande partita. È una squadra con 2/3 elementi molto tecnici e 2/3 elementi dotati di grandi accelerazioni. È una partita pericolosissima, come normale che sia q questo uno della Champions”.

Sarri si aspetta una prestazione importante da parte della sua squadra, altrimenti sarà difficile portare un successo a Torino. La Juventus, come è giusto che sia, punta a superare il turno per andare il più lontano possibile, ma Sarri ha voluto mantenere il profilo basso in conferenza stampa, affermando come in Europa la sua squadra non abbia l’obbligo di vincere che ha in Italia: ” Io sento più il peso della responsabilità in Italia perché lì abbiamo l’obbligo di centrare gli obbiettivi. In Europa penso che tutti fate finta di nulla ma ci sono squadre minimo forti quanto la nostra. Siamo tra le 10-12 squadre che han questo obiettivo/sogno. La Champions è un sogno“.

In questo momento, l’Europa ed il mondo intero stanno affrontando l’emergenza del Coronavirus. Riguardo a ciò, i sindaci delle città limitrofe a Lione hanno espresso la loro preoccupazione per l’arrivo dei tifosi bianconeri ed anche a Sarri è stato chiesto un parere su ciò. Il tecnico bianconero ha difeso i suoi tifosi, affermando come hanno tutto il diritto di essere allo stadio, sottolinenando come sia un problema non dell’Italia, ma europeo: “Ritengo che i nostri tifosi abbiano tuto il diritto di essere qui. Chiaramente abbiamo di fronte in problema e tutti abbiamo il dovere di cercare di contenerlo e risolverlo”.

Per la partita domani, Sarri avrà nuovamente a disposizione sia Khedira che Douglas Costa, entrambi convocati per la partita domani. Il tecnico toscano deve valutarli se portarli in panchina o meno ed ha dichiarato di non aver ancora preso una decisione: “Non abbiamo ancora deciso, in questo momento è importantissimo che siano clinicamente guariti e che si allenino in gruppo. Son due ragazzi che devono tornare alla piena efficienza agonistica e in condizione fisica

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei