Liga, Siviglia-Barcellona 2-2: Messi salva il Barça all’ultimo minuto

Il Siviglia di Montella va vicino al colpaccio al Sanchez Pizjuan, ma negli ultimi minuti ci pensa Leo Messi con un assist e un gol a ristabilire la parità ed evitare la sconfitta del Barcellona.

siviglia barcellona

 

Sembrava una notte storica per il Siviglia di Montella, che dopo il miracolo dell’Old Trafford, stava per battere l’unica squadra ancora imbattuta nei maggiori campionati europei: il Barcellona di Valverde.

I blaugrana, visibilmente con la testa al quarto di finale contro la Roma, erano orfani di Lionel Messi, lasciato in panchina per una serie di acciacchi che non gli hanno permesso di giocare con la nazionale. Che non fosse una serata facile per i futuri campioni di Spagna si comincia a capire alla mezz’ora, quando dopo un lancio di Jesus Navas, Correa ed Escudero scambiano sulla sinistra per poi servire un indisturbato Vazquez al centro dell’area. L’ex Palermo non sbaglia il gol facile facile, e porta in avanti la squadra di Montella.

È ancora dagli sviluppi di una prolungata azione nata dai piedi di Escudero e Correa che un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano, Muriel, sembra sotterrare il Barcellona, mandando in soffitta l’imbattibilità dei blaugrana con un destro chirurgico che batte Ter Stegen. Poi al 58′ qualcosa cambia, Valverde concede a Messi mezzora per scaldarsi in vista della Roma, e l’argentino ricambia nel migliore dei modi.

All’87’ accorcia le distanze Luis Suarez con una zampata acrobatica delle sue, su una colossa dormita della difesa del Siviglia, e poi neanche il tempo per il Siviglia di ricominciare dal cerchio di centrocampo, che Coutinho scappa sulla sinistra servendo l’accorrente Lionel Messi, che con il suo magico, miracoloso, sinistro insacca. Il Barcellona resta imbattuto, anche se domani l’Atletico avrà la possibilità di andare a -9 mentre il Siviglia perde due punti importanti nella lotta al quarto posto.