Lecce-Inter 1-2, dichiarazioni post-partita Simone Inzaghi

Termina 1-2 per l’Inter il match contro il Lecce, valido per la prima giornata del campionato di Serie A 2022/23. Per i nerazzurri decisivi Lukaku e Dumfries. Al lecce, non basta il momentaneo pareggio di Ceesay.

Sulla partita: “È una vittoria voluta, col cuore. La squadra non ha mai mollato, ci ha creduto fino alla fine ed è questa la cosa migliore della serata. Una squadra come la nostra, obiettivamente, non può ridursi a vincere una partita del genere al novantacinquesimo”.

Aspetti da migliorare: “Analizzerò insieme ai ragazzi i punti nei quali siamo venuti meno. Non mi è piaciuto il nostro atteggiamento dopo il fallo subito da Lautaro, ci siamo innervositi troppo e una grande squadra non può fare ciò”.

Simone Inzaghi, 46 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Mercato: “La società conosce le caratteristiche del calciatore che voglio, purtroppo non riesco a scherzarci su perché è abbastanza grave questo tipo di situazione. Necessitiamo di un difensore al posto di Ranocchia, l’ho già detto in conferenza che vogliamo vincere. Ma qui le altre comprano e su di noi ogni volta messaggi sui giornali su possibili vendite”.

I tre fronti: “Il nostro obiettivo è lottare sui 3 fronti fino alla fine, in più abbiamo anche una Supercoppa che vogliamo giocare e vincere. Dobbiamo puntellare la squadra, prima che sarà troppo tardi, so che la società sta lavorando per questo e sono felice di ciò, ma non ancora domo”.

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi