Le parole di Bautista dopo gara 1 della Superbike, dopo la sua prima “sconfitta” a Imola

Per la prima volta in questa stagione 2019 di Superbike, sul gradino più alto del podio non ci sale Alvaro Bautista, che è leader del campionato, che proprio nel circuito di Imola, che è casa Ducati si deve accontentare di una seconda posizione. Lo spagnolo dopo questa prima sconfitta ammette che la pista italiana evidenzia i problemi della Ducati Panigale V4R.

Superbike, Bautista e i Problemi di Ducati

Dopo aver vinto 11 gare consecutivamente Bautista è arrivato fiducioso a Imola, pensando di riuscire a incrementare le sue vittorie, ma almeno in gara 1 non è riuscito a imporsi e tagliando il traguardo per secondo. La pista di casa Ducati ha visto vincere il suo primo rivale: Jonathan Rea, che dopo svariati mesi è riuscito a tornare sul gradino più alto del podio ed interrompendo così il dominio della Ducati  Panigale V4 R di Bautista.

Superbike, le parole di Bautista dopo gara 1 di Imola

Il leader del campionato dopo il secondo posto e aver limitato i “danni” per il campionato ha affermato: “Oggi il nostro massimo era la seconda posizione. Questo tracciato per me è nuovo ed io non sono riuscito a dare il 100%. Ma probabilmente anche le caratteristiche della pista evidenziano i problemi della Ducati, in particolare la stabilità della moto e le curve. Comunque sono contento di essere riuscito ad ottenere il miglior risultato possibile, come sempre cerco di fare del mio meglio. Ho spinto dall’inizio ed ero abbastanza veloce, ma Jonathan lo era di più”. Conclude proiettandosi verso la gara 2 che si terrà fra poche, dove è prevista una gara bagnata: “Con la pioggia può succedere di tutto. Sicuramente tutti noi piloti preferiamo l’asciutto. Ho fatto alcuni giri sul bagnato nei test qui ad Imola. Ma il vero problema sarà se piove molto, perché ci sono molti rivoli d’acqua, quindi non è la pista migliore con la pioggia. Incrociamo le dita affinché non piova”.

Superbike Bautista Imola 2019

Superbike, Bautista analizza i problemi della Panigale V4R

Lo spagnolo ha anche analizzato i punti deboli della Ducati Panigale V4R che ha riscontrato nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola: “I problemi qui sono dovuti più al carattere della moto che non al set-up. Ho gli stessi problemi dall’inizio del campionato, quindi non abbiamo modificato nulla, solo che questa pista è particolare, quindi questi problemi vengono messi in risalto. Proveremo a migliorare, ma fortunatamente in altri circuiti riusciamo a gestire la situazione. Non credo che circuiti come Jerez o Misano siano come questo. Tra l’altro li conosco bene e non penso avremo grandi problemi”.  

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.