Lazio viola norme, allenamenti in gruppi: FIGC attiva pool investigativo per verificare rispetto protocollo CTS

La squadra biancoceleste avrebbe violato il protocollo di sicurezza, allestendo delle mini serie di allenamento, con partitelle in tre contro tre.

 

Sta facendo rumore, in queste ore, l’ “ammutinamento” della Lazio al protocollo generale di sicurezza per le squadre di calcio in tema di Covid 19.

Violando le norme valide fino al 18 maggio, infatti, i biancocelesti avrebbero svolto sedute di allenamento a Formello con partitelle 3 contro 3.

Queste ipotesi, infatti, sono vietate dalle regole attuali, non potendo garantire la distanza e la sicurezza dei calciatori. Le uniche sessioni di allenamento concesse sono quelle individuali che, quindi, non sarebbero state rispettate.

 

Serie A
Logo ufficiale Serie A – Fonte: Facebbok Serie A

 

Il mancato rispetto delle regole vigenti ha così scatenato l’ira della Figc, la quale ha istituito un gruppo ispettivo presso la Procura Federale, attivato al fine di verificare il rispetto del protocollo per i club professionistici.

“Attivato da oggi un pool ispettivo della Procura federale”, recita il comunicato della Figc, “con il compito di verificare il rispetto delle indicazioni contenute nei Protocolli sanitari. La Figc ha attivato da oggi un pool ispettivo della Procura Federale, con il compito di verificare il rispetto delle indicazioni contenute nei Protocolli sanitari della Federazione, così come approvati dalle autorità di Governo”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus