Lazio-Milan 4-5 d.c.r., dichiarazioni post-partita di Gattuso: “Bravi a giocare da squadra”

Il Milan ha sofferto per 120 minuti e oltre contro una Lazio aggressiva e spesso insidiosa, ma alla fine l’ha spuntata ai rigori grazie anche alle parate di Donnarumma, che ha parato i tentativi di Lucas Leiva e Milinkovic-Savic. Al termine della lunghissima sfida, Gattuso si è presentato ai microfoni visibilmente soddisfatto: “La Lazio è una squadra che in casa da quattro-cinque gol a tutti, è una delle squadre che ha segnato di più in Europa. È fortissima, ha tecnica e fisicità. Noi siamo stati bravi, Immobile non ha mai trovato la profondità. Siamo stati bravi a giocare da squadra, sapevamo che ci sarebbe stato da soffrire. Abbiamo tenuto bene in campo, abbiamo fatto la partita così come l’avevamo preparata“.

Quella di stasera è stata la sesta partita consecutiva senza subire reti, motivo per cui è la difesa ad essere protagonista e artefice indiscussa del momento felice dei rossoneri: “Stiamo lavorando sui concetti, sul non farci giocare sulla profondità sullo stare compatti. Ci piace giocare palla coperta, nessuno ne parla mai, ma è per questo che gli avversari non trovano spazio, siamo bravi in questo. Rompo le scatole ai ragazzi su questo e fino a giugno sarà così. Se parlo di giugno? Poi ci sono le vacanze… Il mio contratto è l’ultimo dei problemi. Abbiamo una squadra giovane, dobbiamo far crescere questi ragazzi e tornare ad essere la squadra che i tifosi sognano“.

Il calendario propone adesso il derby e poi l’Arsenal: “La stagione ancora non è girata, adesso dobbiamo recuperare energia e forza fisica per scendere in campo con la stessa determinazione. Da venerdì prepareremo il derby, poi penseremo all’Arsenal, ma adesso dobbiamo preparare il derby, sappiamo quanto ci tengono i tifosi e soprattutto una vittoria potrebbe aprirci uno scenario importante“.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana