Lazio, Lotito truffato da un hacker nell’affare De Vrij: si tratta di 2 milioni

In piena era digitale, dove quasi tutto è computerizzato e inoltre quasi tutto è online, il rischio hackeraggio, è sempre dietro l’angolo, specie con operazioni di pagamento e/o bancarie. Ebbene, in tal senso il calcio non è da meno.

Decisamente singolare quanto capitato alla Lazio e a Claudio Lotito, una vicenda a dire il vero non nuova, risalente precisamente a 4 anni fà e relativa al trasferimento del difensore olandese Stefan de Vrij dal Feyenoord al club biancoceleste, avvenuto per l’appunto nell’Estate del 2014 per la cifra di 8,5 milioni di €.

La somma è stata versata dalla società capitolina in più tranche, l’ultima delle quali, di 2 milioni, è letteralmente sparita, quasi come sfumata nel nulla, in realtà è invece stata dirottata in un conto bancario diverso, attraverso un’operazione di hackeraggio ovviamente criminale, per la quale da tempo si sta muovendo la magistratura in difesa tanto della società quanto del presidente Lotito, già dichiarati parte lesa in tutta la vicenda.

Fonte profilo “Twitter” ufficiale dello stesso Claudio Lotito

È curioso, qualcuno penserebbe anche paradossale, che questa vicenda stia riaffiorando proprio in un periodo come questo in cui si sta paventando ormai da settimane se non mesi la sempre più concreta ipotesi di un ulteriore trasferimento di de Vrij, ormai considerato pressoché un campione affermato-quasi un predestinato, condividendo la stessa data di nascita di grandi campioni come Cristiano Ronaldo, Tevez e Neymar, con questo ultimo condivide addirittura non solo giorno e mese, ma anche anno di nascita, son cioè nati lo stesso giorno, ndr. Il talentuoso centrale difensivo olandese ha richieste sia dall’Italia stessa-in pole position Inter e Juventus-e dalla Spagna, nel mirino addirittura del Barcelona.

Un trasferimento del giocatore naturalmente non risolverebbe il problema, la questione legale va risolta per completezza dell’operazione di trasferimento dal Feyenoord alla Lazio, poi si potrà pensare alle ulteriori questioni legate al futuro dell’olandese.

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato