Keisuke Honda nella storia: raggiunge quota 100 gol in carriera

Con il gol segnato contro il Bangu, Keisuke Honda ha toccato quota 100 gol in carriera. Il giapponese, ora al Botafogo, ha segnato in quasi tutti i continenti.

Traguardo storico per l’ex calciatore del Milan Keisuke Honda che attualmente milita nel campionato brasiliano vestendo la maglia del Botafogo. Il giapponese è andato a segno al debutto in bianconero  su rigore nel match contro il Bangu, raggiungendo quota 100 gol in carriera.

Il traguardo è storico non solo per i 100 gol, ma anche perché Honda ha di fatto segnato in quasi tutti i continenti, avendo giocato in tantissime squadre. Oltre al Milan, il calciatore nipponico ha vestito anche le maglie di CSKA Mosca, Venlo, Pachuca, Melbourne Victory, Nagoya Vitesse.

In totale, Honda ha segnato in cinque continenti diversi: Nord America, Sud America, Asia, Europa ed Oceania. Il centrocampista classe 1986 ha poi scherzato via social con un tweet, affermando che ora il suo obiettivo è quello di giocare e segnare in Antartide.

Campione d’Asia con il Giappone nel 2011, Honda arrivò in Italia nel 2014 carico di belle speranze, ma considerato anche il momento non propriamente felice del Milan non fece benissimo. L’esperienza rossonera si chiuse con 81 presenze e 9 reti.

In Europa, Honda ha fatto benissimo con CSKA Mosca e Venlo, segnando 28 gol in 4 anni con i russi e 26 gol con gli olandesi in 2 anni. Dopo le brevi esperienze con Melbourne Victory e Vitesse, il giapponese è ripartito dal Brasile per poter puntare alle Olimpiadi di Tokyo, suo ultimo sogno prima di appendere gli scarpini al chiodo.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei