Juventus-Torino, Pirlo: “Derby gara bella da giocare. Speriamo di fare grande partita”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha presentato a Juventus Tv il derby di domani contro il Torino. Una partita che il tecnico si augura i suoi possano giocare al meglio e conquistare i tre punti.

Domani alle ore 18:00 la Juventus affronterà il Torino all’Allianz Stadium nel Derby della Mole che vale la decima giornata di Serie A.

La Juventus vuole tornare a vincere in campionato dopo aver archiviato la pratica Dinamo Kiev in Champions League con un netto 3-0. Davanti, però, si ritroverà un Torino ferito e voglioso di risalire la china visto che occupa il terzultimo posto in classifica.

Il Derby della Mole, come ogni derby che si rispetti, è sempre una partita a sé ed indipendentemente dalle posizioni in classifica, sarà speciale ed importante. Di questo avviso è anche Andrea Pirlo che a Juventus TV ha presentato la sfida di domani contro i granata ed il tecnico sa bene cosa significa giocare un derby: Per me è un ricordo indelebile ed è sempre una partita bella da giocare, perché ci sono dentro tante emozioni e speriamo di fare una grande gara”.

Per Pirlo, la Juventus arriva in buone condizioni alla stracittadina nonostante abbia giocato in settimana, con il tecnico bianconero che non ha accampato alibi, dichiarando come a livello mentale la squadra cercherà di essere pronta: “Abbiamo avuto poco tempo per recuperare, ma ci prepariamo mentalmente per fare una gara seria ed importante per continuare il nostro cammino in campionato“.

Il Torino non sta disputando una grande stagione fino al momento, ma Pirlo sa bene che non sono ammessi cali di concentrazione domani. L’allenatore lombardo è conscio che sarà una partita complicata domani ed ha speso parole positive per il gioco espresso dai granata: È una buona squadra costruita bene allenata da un ottimo allenatore. Ultimamente ha cambiato il suo modo di giocare, però esprime un calcio propositivo con calciatori bravi in tutte le zone del campo. Sarà una partita difficile da giocare, non solo perché è un derby, ma perché sono un’ottima squadra”.

Avendo anche giocato con la casacca bianconera, Pirlo sa benissimo quanto sia pesante il derby di Torino e sa anche cosa significhi essere decisivo. Nel 2014, infatti, l’ex centrocampista decise la partita al 94′ con un bel tiro da fuori area e ricorda ancora bene le emozioni provate quella sera: “Una grandissima emozione, perché eravamo in dieci erano gli ultimi secondi della partita e riuscire a vincerla in quel modo con un tiro da fuori fu una grandissima emozione“.

La partita contro la Dinamo Kiev doveva dare delle risposte a Pirlo ed il tecnico bianconero ha affermato di aver avuto le risposte che voleva per la crescita della squadra e dal punto di vista morale. In questi giorni, Pirlo ha sottolineato come abbia visto la squadra più tranquilla: Sono arrivate le risposte che cercavo era importante per la nostra crescita e soprattutto per il morale dei ragazzi che avevano bisogno di fare una gara importante dove abbiamo subito pochissimo e non abbiamo subito gol che è sempre importante. Adesso lavoriamo con un po’ più di serenità”.

Contro la Dinamo Kiev si è visto un Alex Sandro in gran spolvero. Il terzino brasiliano è stato uno dei migliori in campo ed anche Pirlo sa che il ritorno dell’ex Porto è molto importante. Il tecnico bianconero ha elogiato il calciatore, dichiarando che ora deve solo ritrovare la condizione fisica: “Ha fatto una grande partita molto meglio rispetto a quella contro il Ferencvaros. Ha solo bisogno di tempo e di ritrovare la forma migliore perché è stato fermo due mesi e mezzo e non è facile rientrare, però l’altra sera ha dimostrato di esser sulla buona strada”.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei